Nell'ultima serata degli incontri quaresimali promossi dalle parrocchie di Inzago, Alessandro Rosina, autore di numerosi rapporti sulla condizione giovanile per conto dell’Istituto Toniolo, si prlerà dell'annoso problema della natalità zero

Alessandro Rosina

“I vostri giovani avranno visioni, i vostri anziani faranno dei sogni”. La frase del profeta Gioele, ripresa da san Pietro negli Atti degli Apostoli, farà da filo conduttore alla prossima rassegna di Quaresima organizzata dalle parrocchie di Inzago.
L’intreccio tra le generazioni, che fa da sfondo a tante storie della Bibbia, è un valore da recuperare, in una società che appare sfilacciata e divisa, anche tra padri e figli.
È stata proprio la testimonianza di un papà ad aprire, martedì 6 marzo, il ciclo di tre incontri, nel segno del dolore e di una speranza che rivive.
Papà Gianpietro, infatti, sta girando l’Italia da quattro anni, tra scuole, teatri e oratori per raccontare il suo rapporto con Emanuele, scomparso durante l’adolescenza. Un viaggio all’insegna dei ricordi e di una lezione che va oltre la morte, affidata ora a tanti ragazzi che l’ascoltano e provano a riflettere sul senso della vita, tra tentazioni, errori e ripartenze.
Due giorni dopo, giovedì 8 marzo, in occasione della Festa della donna, è stata Rosanna Virgili, biblista e scrittrice di fama, interrogarsi proprio sul ruolo profetico ancora tutto da scoprire dell’universo femminile. Dentro le Scritture e dentro la Chiesa di oggi, ci sono infatti storie note a tutti e vicende sconosciute di madri, mogli e testimoni uniche dell’amore di Dio per l’uomo: è giunto il momento di valorizzarle, come chiede di fare papa Francesco.
Infine, nell’ultimo incontro, martedì 13 marzo, sarà lo sguardo sul presente e sul futuro della società italiana a tenere banco, partendo da un’emergenza nascosta: la natalità zero, l’inverno demografico, un Paese senza futuro. A descrivere cosa sta succedendo e come possiamo uscire da questa situazione, è stato invitato un professore dell’Università Cattolica, Alessandro Rosina, autore di numerosi rapporti sulla condizione giovanile per conto dell’Istituto Toniolo. Uno dei primi a porre al centro del dibattito pubblico la cosiddetta “questione generazionale”, un nodo irrisolto che merita di essere affrontato subito.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi