Un’occasione per rinnovare l’attenzione verso la famiglia, ripartendo dal documento conclusivo del Sinodo Straordinario dello scorso anno

di Gabriele VALAGUSSA

«Questioni di famiglia. Verso il nuovo Sinodo». Questo il tema del convegno organizzato dall’Associazione Interdecanale “La Famiglia”, che raccoglie le cinquanta parrocchie dei decanati di Carate Brianza e Seregno/Seveso, e che nel 1998 ha fondato il Consultorio che ha sede in Seregno.
L’incontro si terrà nel pomeriggio di sabato 26 settembre, presso il Centro Pastorale Ambrosiano di Seveso, ed è articolato su tre interventi: l’apertura è affidata a Pietro Boffi del Cisf su «In-attualità della famiglia? Contesto sociologico, sfide e criticità»; seguirà don Francesco Scanziani, docente di teologia presso il Seminario Arcivescovile di Milano, che entrerà nel vivo del tema del convegno, con un intervento su «Chiesa e famiglia: sollecitazioni dal Sinodo. Concluderà una coppia di sposi, Cecilia Pirrone e Giovanni Ferrario, che porteranno la loro riflessione su «Famiglia soggetto di evangelizzazione».
È l’occasione per rinnovare l’attenzione verso la famiglia, ripartendo dal documento conclusivo del Sinodo Straordinario dello scorso anno, ed aprire il cuore e la mente in vista del Sinodo Ordinario che inizierà i suoi lavori nel mese di ottobre.
Il convegno è indirizzato certamente agli operatori di pastorale familiare, ma non solo: è stato previsto un taglio molto “aperto”, che interpella chiunque abbia a cuore la famiglia e ne riconosce la centralità nelle nostre comunità.
Vuole perciò essere un contributo per aiutarci a far diventare la famiglia oggetto di autentiche attenzioni e insieme protagonista viva nella testimonianza della nostra fede.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi