Al regista de “I sogni del lago salato” il Premio istituito dalla Sala Gregorianum, giunto alla sua sesta edizione

andrea segre

Domenica 29 novembre serata di premiazione del “Gabbiano d’Argento ” che verrà assegnato al regista Andrea Segre, «per la grande sensibilità dimostrata nei confronti delle tematiche etniche e sociali e la poesia che traspare dai suoi film, frutto di un’attenzione profonda al cuore dell’uomo».
La consegna del Premio – giunto alla sesta edizione – avrà luogo nel corso di una serata che avrà inizio alle 21 presso la Sala Gregorianum (via Settala, Milano) e sarà preceduta dalla proiezione del film “I sogni del lago salato”.

Andrea Segre, nato a Dolo (Ve) il 6 settembre 1976, è dottore in Sociologia della Comunicazione presso l’Università di Bologna dove ha insegnato sino al 2010. Ha iniziato la sua attività professionale nel mondo del cinema come regista di documentari, il primo dei quali “Lo sterminio dei popoli zingari” è del 1998. I fi lm che lo consacrano sono, nel 2011,“Io sono Li” e, nel 2013, “La prima neve”.

Il Premio Gabbiano d’Argento, che rappresenta nella forma il logo della Sala Gregorianum, è nato nel 2004 ed è dedicato a quanti, con la loro personalità e attenzione ai valori umani, si sono distinti nell’arte del cinema. Nelle precedenti edizioni è stato assegnato a Pupi Avati, Diego Abatantuono, Claudio Malaponti, Giacomo Poretti ed Angela Finocchiaro.

Ingresso libero sino a esaurimento dei posti disponibili.

Per maggiori informazioni: www.gregorianum.com

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi