Incontri con "personaggi" che vivono nel quartiere: Luciano Pazzaglia

Luciano Pazzaglia

Lunedì 11 marzo, per il ciclo de “Lunedì del Fopponino”, organizzato dalla parrocchia di S. Francesco d’Assisi, serata con Luciano Pazzaglia che proporrà un intervento “Don Lorenzo Milani e la scuola della parola”.

La serata
“Solo la lingua fa eguali. Eguale è chi sa esprimersi e intende l’espressione altrui”.
Queste parole di Don Milani evidenziano un progetto educativo che fa della Parola lo strumento indispensabile per integrarsi appieno con gli altri e per meglio capire
se stessi. Nell’incontro di questa sera il docente inviterà a riflettere sulla figura di Don Milani, sulla sua esperienza di insegnante, e ancor più di educatore,
per una scuola in grado di abbattere
le disuguaglianze nel rispetto e nel riconoscimento di una comune umanità.

Don Lorenzo Milani (Firenze, 27 maggio 1923 – Firenze, 26 giugno 1967) è stato un presbitero, scrittore, docente ed educatore cattolico italiano. La sua figura di prete è legata all’esperienza didattica rivolta ai bambini poveri nella disagiata e isolata Scuola di Barbiana.

Luciano Pazzaglia, già ordinario di Storia dell’educazione presso l’Università Cattolica, è Presidente del Centro Studi “Tommaso Gallarati Scotti” e Direttore dell’Archivio per la storia dell’educazione in Italia. Per la casa Editrice
Morcelliana dirige, inoltre, gli “Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche”.
Studioso delle vicende politico-scolastiche dell’Italia post-unitaria, oltre che del riformismo religioso del primo Novecento, è autore di numerosi studi concernenti, tra l’altro, la visione pedagogica di don Lorenzo Milani, il progetto educativo di Paolo VI, la storia dell’Università Cattolica. Numerosissime le sue pubblicazioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi