Domenica a Eupilio e a Longone serata-testimonianza sulla vita di Gianluca Firetti. Un momento di intensa spiritualità, ma anche di forte testimonianza di fede

gianluca firetti

La Comunità Pastorale Sant’Antonio Maria Zaccaria (Eupilio – Longone al Segrino), decanato di Erba, organizza una serata dedicata a Gianluca Firetti per offrire un momento di intensa spiritualità, ma anche di forte testimonianza di fede.
Il 22 maggio, grazie alla presenza di alcuni suoi amici e parenti, viene presentata la storia di Gianluca, originario di Sospiro provincia di Cremona.
Gianluca Firetti è un ragazzo che ha vissuto un’esperienza che di primo acchito sembra solo di dolore, ma conoscendo meglio la sua vicenda, si scopre una splendida testimonianza di speranza e di amore. Questo giovane, all’eta di diciotto anni scopre di avere una cancro osseo che parte dal ginocchio: fino a qual momento era un giovane come tutti gli altri, calciatore promettente, con lo studio da affrontare senza grandi progetti, brontolone quando si deve alzare la domenica per andare a Messa, impegnato in oratorio come tanti suoi coetanei.
Il punto cruciale pero’ e l’esperienza della malattia, che lo cambia, lo trasforma, lo rende coerente con quei valori appresi nella sua vita di cristiano, lo consacra testimone di qualcosa di straordinario, o meglio di Qualcuno di unico e straordinario: Gesu Cristo!
Gianluca diviene imitatore perfetto del Cristo crocifisso, e questo avviene per la malattia che vive in modo totale, il che significa che si pone sulla croce con Cristo e da lì non scende; ma proprio per questo Gianluca diviene un segno meraviglioso di Risurrezione: il libro che lui scrive nell’ultima parte della sua vita diviene un capolavoro di incoraggiamento e speranza per tutti, ma in modo particolare per i giovani.
Gianluca è una figura che ti conquista subito, per la sua disarmante semplicita, per la sua profondita spirituale, talmente semplice che non si puo mettere in discussione nulla, ti conquista per quell’amicizia cosi spirituale, cosi immediata che ti obbliga a considerare che attraverso di Lui divieni ancor piu amico di Qualcuno che ora lo possiede non per se stesso ma per darlo agli altri come esempio, come modello, come amico.

Dopo la messa delle 18 celebrata presso il santuario di Santa Maria in Longone al Segrino (via Valassina 10), alle ore 20.45 presso la chiesa parrocchiale di San Giorgio in Eupilio (Piazza San Giorgio 1) ci sarà la testimonianza sulla vita di Gianluca Firetti saranno presenti:
Don Marco D’Agostino – Federico Firetti (fratello di Gianluca) – Emanuele Scarani (amico di Gianluca).

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi