Quattro incontri sulla la grande questione che interroga da sempre l’essere umano con il prof. Reichlin, don Claudio Burgio, don Ambrogio Villa e Luca Moscatelli

Reichlin Massimo

Anche nel 2019 tornano gli incontri col titolo “L’enigma del male” organizzati dalla parrocchia Dio Padre di Milano. Il ciclo del prossimo anno tratterà la grande questione che interroga da sempre l’essere umano, combattuto tra l’aspirazione al bello e al buono e quel fenomeno costante che ci imbriglia e si frappone percepito come enigma assoluto.
Di seguito le date, i titoli e i relatori, mese per mese:

Giovedì 17 gennaio: Le logiche del male 
Il prof. Massimo Reichlin, docente di filosofia Morale e Bioetica all’Università Vita e Salute del San Raffaele, inquadrerà il problema attraverso la sua fenomenologia nelle relazioni umane.

Giovedì 7 febbraio: L’esperienza del male 
Don Claudio Burgio, filosofo, teologo, musicologo e direttore della Cappella musicale del Duomo di Milano, testimonierà della sua esperienza con i detenuti del carcere minorile Beccaria a Milano, dove opera come cappellano.

Giovedì 14 marzo: Il maligno
Don Ambrogio Villa, già parroco a Gorgonzola e da poco investito dall’arcivescovo mons. Delpini dell’incarico di esorcista a tempo pieno, potrà raccontarci delle sconcertanti manifestazioni psicofisiche del maligno.

Mercoledì 10 aprile: Sulle tracce del bene 
Luca Moscatelli, esegeta e biblista, operatore pastorale per le Missioni presso la Curia di Milano, dopo aver affrontato a viso aperto la realtà del male, ci aiuterà a perseguire la coraggiosa speranza nel Bene più grande.

Gli incontri si terranno tutti alle 21, nel salone C.M. Martini della parrocchia Dio Padre di Segrate.
In allegato la locandina con tutti i dettagli.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi