Domenica 10 febbraio alle 15 a Milano, per ricordare Paolo VI. Visita guidata di Luigi Leoni all’edificio progettato da Bassi e Boschetti e concerto di musica sacra contemporanea

Untitled-3

La chiesa dei Santi Angeli Custodi a Milano ospiterà il primo appuntamento 2019 del “Percorso tra musica, arte e architettura” dell’Itinerario delle Chiese contemporanee, promosso dal Vicariato per la Cultura della Diocesi di Milano in collaborazione con l’associazione Coro Dalakopen di Legnano.
Per il quinto anno consecutivo viene offerta la possibilità di conoscere un patrimonio ricchissimo e sorprendente, ma poco noto, costituito dalle chiese costruite a partire dalla metà del secolo scorso nel territorio diocesano e in particolare nella Città Metropolitana di Milano. Dopo i nove eventi realizzati nel 2015, in occasione della partecipazione della Santa Sede a Expo Milano 2015, i quattro nel 2016 nell’ambito del programma della Diocesi per la XXI Triennale di Milano, i due del 2017 e il doppio incontro del 2018 in preparazione della canonizzazione di Paolo VI, si riparte dal capoluogo lombardo con la presentazione della chiesa dei Santi Angeli Custodi.
L’appuntamento è alle 15 in via Colletta 21 a Milano, quartiere di Porta Romana, nell’edificio progettato da Bassi e Boschetti nel 1965, composto dall’accorpamento di diversi blocchi rettangolari che convergono, in continuità di spazi, verso il presbiterio. Il battistero è posto esternamente all’aula assembleare in una torre da cui fili d’acqua precipitano in una vasca a pavimento in un’armonica e suggestiva composizione di suoni naturali e di colori provenienti dalle finestrelle di vetro compatto che punteggiano le pareti. L’altare, posto al centro di due aule contrapposte, è illuminato da un alto lucernario. Gli arredi sacri e le splendide vetrate che corrono lungo tutto il perimetro della chiesa sono opera di padre Costantino Ruggeri. E’ per poter ammirare le vetrate nella piena luce del giorno che l’incontro inizierà alle 15.

L’evento è dedicato a Paolo VI nell’ambito delle celebrazioni della Diocesi per la sua proclamazione a santo. La chiesa dei Santi Angeli Custodi è infatti uno dei tanti edifici sacri realizzati all’interno del Piano delle Nuove Chiese a cui diede vita Giovanni Battista Montini quando fu vescovo di Milano dal 1954 al 1963 per dotare le periferie di una città in rapida espansione di nuovi spazi che non fungessero soltanto da luoghi di culto, ma anche di animazione pastorale e culturale della città. Proprio nello spirito del Piano montiniano, la chiesa dei Santi Angeli Custodi venne costruita al posto di una vecchia tintoria proponendo ampi e accoglienti spazi al servizio del quartiere per l’incontro tra le persone.
Le caratteristiche architettoniche e liturgiche della chiesa verranno illustrate dall’architetto Luigi Leoni dello Studio Ricerca Arte Sacra di Pavia.
Seguirà, sulla base di un format ormai consolidato, il concerto di musica sacra contemporanea del coro Dalakopen di Legnano, diretto da Matteo Magistrali. Il gruppo corale, che è promotore, assieme al Vicariato episcopale alla Cultura della Diocesi di Milano, dell’iniziativa, eseguirà, in armonia con le caratteristiche acustiche della chiesa, musiche di Duruflè, Desenclos, Grassi, Pärt, Nystedt, Fagertun, Gerlitz, Hairston. Proporrà anche in prima esecuzione assoluta l’improvvisazione Angele Dei, scritta dal maestro Magistrali per l’occasione in omaggio ai Santi Angeli Custodi.

Al termine dell’incontro i partecipanti potranno visitare liberamente la chiesa accompagnati dall’architetto Luigi Leoni, dal parroco don Guido Nava e dalla referente dell’Itinerario delle Chiese contemporanee, Clara Quaianni.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi