Percorso culturale promosso dalla Comunità Pastorale San Paolo in Giussano in collaborazione con il Centro culturale Gaudì

giussano

La Comunità pastorale San Paolo in Giussano, in collaborazione con il Centro culturale Gaudì propone anche quest’anno la rassegna “Incontro con l’autore”. Come di consueto non si tratterà solo, o innanzitutto, di una presentazione di “libri”, ma, in dialogo con il pubblico, di veri e propri “incontri”, con gli Autori o con i protagonisti delle vicende esposte.
Tema generale il “fattore umano”: quell’ elemento imponderabile della realtà, difficile da definirsi, ma di cui tutti facciamo esperienza e che continua a riproporsi nell’esistenza come una intrusione imprevista, capace di rovesciare programmi, previsioni e calcoli o di suggerire inaspettate decisioni.
Le tre serate avranno luogo presso la Sala Consigliare di piazza A.Moro a Giussano con inizio alle ore 21.15.

D seguito il programma:

Martedì 8 maggio:
“Il ricordo diventa poesia” dai Diari, 1940-1948, di Eugenio Corti (Edizioni Ares, 2017)
intervengono: i curatori Vanda Corti e Giovanni Santambrogio, giornalista
Verrà inoltre proiettata l’ultima intervista fatta allo scrittore e i ragazzi del Laboratorio teatrale dell’Istituto Scolastico “Don Gnocchi” di Carate leggeranno alcune fra le pagine più suggestive del libro.

Si tratta di un’ampia antologia tratta dai Diari, in particolare dai taccuini giovanili, che restituiscono il ritratto di un giovane uomo di queste terre dalla sensibilità fine e dalla fede forte, nel quale insorge pian piano ma potente la vocazione e la decisione alla scrittura narrativa. Sono gli anni degli studi e della guerra combattuta sul fronte russo, su cui le pagine di diario offerte aggiungono la voce intima e il cuore dell’autore del grande romanzo “Il cavallo rosso”.

Martedì 22 maggio
“Zhero”, (L’Erudita ,2018) di Tiziano Viganò
intervengono: l’autore e l’attore Matteo Bonanni che ci farà incontrare il testo attraverso la lettura di brani scelti
Un romanzo per adulti e ragazzi: in un mondo in cui essere speciali è la quotidianità, Zhero si distingue perché è normale. Tutti sulla Terra hanno superpoteri, tranne lui. Chiunque sa fare qualcosa di straordinario…
Inseguendo l’avventura del protagonista e dei suoi formidabili compagni, l’autore tesse un elogio dell’ordinario, per cui solo chi è abituato a far affidamento sul proprio ingegno e sul sostegno degli amici può salvare la situazione.

Martedì 5 giugno
“GIUDA. Nel buio la luce”,(Cantagalli Edizioni, 2018), di Sergio Stevan.
intervengono: l’autore e Maurizio Giovagnoni , docente d’arte, che presenterà le immagini pittoriche presenti nel testo. Le pagine di questo libro scavano nel profondo la figura di Giuda e la sua vicenda personale tragicamente emblematica… Anche in questo libro l’autore non manca di far penetrare nel buio fitto della vicenda di Giuda qualche spiraglio di luce e di speranza. Completano il libro immagini artistiche.

Gli incontri saranno presentati e coordinati da Giuseppe Proserpio, Dirigente scolastico.

In allegato: il volantino

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi