Sul sagrato della parrocchiale monologo teatrale liberamente ispirato al libro "Costruire Cattedrali" – il Popolo del Duomo di Milano

Carlo Pastori

La parrocchia di Civate, in occasione della festa patronale, invita tutti  – giovedì 13 giugno alle 21,  sul  Sagrato della Chiesa di Civate – a «A.U.F.» Monologo teatrale con Carlo Pastori liberamente ispirato al libro “Costruire Cattedrali” – il Popolo del Duomo di Milano.
Nel corso dello spettacolo, in forma di monologo, racconterò le storie di vita, riferirò di esempi quotidiani di generosità del popolo
milanese, di moltissime donazioni, e di come tutti in città abbiano contribuito alla costruzione del Duomo, lasciando che il Duomo costruisse al tempo stesso la città.
La storia di Marta, la prostituta redenta che portava offerte al Duomo ogni mattina, di Marco Carelli, il ricco fattosi povero per aver donato tutti i suoi beni alla Fabbrica del
Duomo, di Caterina, la povera vecchietta che puliva pietre al cantiere, che donò al Duomo la logora pelliccetta che possedeva come unico riparo dal freddo, di Alessio, il capitano di
origine albanese che volle ornare a sue spese uno degli altari, e di decine e decine di storie della povera gente di Milano che ha contribuito nei secoli all’edificazione della cattedrale.
Tutto questo per costruire la mia cattedrale. Per aggiungere un mio piccolo tassello personale alla costruzione della grande Chiesa della mia Milano, io, milanese, cantastorie e
suonatore.
Per fare in modo, attraverso il racconto teatrale, di far scaturire in tanti altri la stessa stupefatta gratitudine, la stessa curiosità che mi ha mosso a tornare a visitare il mio
Duomo in un modo del tutto nuovo. Pieno di riconoscenza per coloro che non avevano neppure una casa propria e l’hanno costruito anche per me, il Duomo.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi