Presso la chiesa di S. Giovanni Evangelista, durante la Santa Messa, verrà benedetto il quadro raffigurante il Beato Teresio Olivelli e sarà presentato il libro di Federico Oriani

OLIVELLI giusto AUREOLA 2 Cropped
Teresio Olivelli

Il 3 febbraio scorso la chiesa ha proclamato Beato Teresio Olivelli, figura emblematica del Novecento lombardo: giurista, accademico, ufficiale con gli alpini in Russia e promotore della Resistenza.
Nacque a Bellagio nel 1916 da una famiglia di origini valsassinesi: la madre era una Invernizzi di Cassina Valsassina con parenti a Barzio e in altri paesi della Valle. Visse una vita intensamente cristiana, trascorsa tra la Lomellina, Pavia e Tremezzo. Durante la campagna di Russia meritò una medaglia d’oro, tornò in Italia e coordinò le Fiamme Verdi, formazione della Resistenza cattolica. Morì a soli 29 anni in campo di concentramento.

La Comunità Pastorale Maria Regina dei Monti, che raggruppa le parrocchie della Valsassina meridionale e che comprende Mezzacca e Cassina, paesi di origine degli antenati di Olivelli, ha deciso di commemorare la grande figura di intellettuale, militare e soprattutto di cristiano che è stato Olivelli con un libro e un quadro. Promotore delle iniziative è stato don Alfredo Comi, residente nella parrocchia di Cremeno e Cassina.
Il libro ripercorre la vita e il processo di beatificazione, con particolare riguardo ai legami con la vallata prealpina, presenta alcuni documenti inediti della famiglia e i monumenti realizzati in sua memoria: la lapide sulla facciata della chiesa dei Piani di Bobbio e la piazza con il busto in bronzo a Cassina, nel più ampio quadro dei monumenti olivelliani. Autore della ricerca storica è Federico Oriani, che ha curato numerose altre pubblicazioni sulla Valsassina.
Il quadro, realizzato da Elisa Villa, riprende una fotografia del Beato con l’aureola riconosciutagli dal processo canonico. Vuole essere lo strumento concreto con cui presentare alla comunità cristiana il modello di santità di questo giovane che spese la sua breve vita tra gli studenti e gli alpini.

Lunedì 2 aprile a Cassina Valsassina alle ore 15.30 (presso la sala civica in piazza Comunale 2) l’autore presenterà il libro «La Valsassina ricorda il Beato Teresio Olivelli, ribelle per amore», e alle ore 16:30 presso la chiesa di S. Giovanni Evangelista, durante la Santa Messa, verrà benedetto il quadro raffigurante il Beato Teresio Olivelli.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi