Notte fonda, luce intensa della luna: il cielo è azzurro scuro ma limpida, pieno di stelle. Gli alberi sono immobili e godono di essere attraversati dalla luna e guardati dalle stelle.

Io sono particolarmente agitato e non trovo pace e resto in un silenzio opaco, duro: è come se volessi ferirmi sempre di più e in profondità.
Mi sento solo, non capito, tormentato dentro.
Le parole di incoraggiamento non sono olio che sana, ma frecce che trapassano il cuore.
Cerco luce, cerco parole che indichino la via per trovare pace.

Sono venuto di proposito nella casa di spiritualità dalla Diocesi di Milano per cercare e trovare risposte serie da Gesù.
Lui non mi sta proprio deludendo: mi accoglie col sorriso, mi parla con dolcezza; adagio adagio cadono le squame dagli occhi e i blocchi di marmo del cuore si sciolgono…e incomincio a sperimentare la serenità di stare con Lui.

Ancora una volta riconosco che ho fatto bene ad allontanarmi un po’ dai miei luoghi soliti per arrivare a un luogo straordinario per lasciarmi incontrare da Lui, una persona del tutto straordinaria.
Ora desidero tanto riudire le Sue parole per ritrovare la via della pace e percorrerla. E Lui e qui: mi guarda e mi parla!

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi