Presso «Ada Stecca Degli Artigiani» la lettura teatrale «Per non dimenticare - Voci da Ravensbruck». In scena la Sezione Teatro Circolo Unicredit Milano, con le voci di Maddalena Cristiano, Maria Enza Latella, Jole Rossi e Antonio Gentile

campo di concentramento femminile di Ravensbruck

Venerdì 2 febbraio, alle ore 21, presso «Ada Stecca Degli Artigiani» (via G. De Castillia, 26 – Milano), si terrà la lettura teatrale «Per non dimenticare – Voci da Ravensbruck – Testimonianze di donne segregate nei lager». In scena la Sezione Teatro Circolo Unicredit Milano, con le voci di Maddalena Cristiano, Maria Enza Latella, Jole Rossi e Antonio Gentile, con il supporto di «Quelli della Stecca», con le voci di Carla Almirante, Tiziana Grisetti, Michela Tamburin e Paola Valisi. Immagini a cura di Nicola Mileo. Supporto tecnico a cura di Daniela Nocchieri. Ingresso a offerta libera. Verranno raccontate storie raccolte nel campo di concentramento femminile di Ravensbruck, a nord di Berlino, dove dal maggio 1939 al 30 aprile 1945, sono passate 125mila donne, 95mila delle quali sono morte.
Non solo ebree ma anche tedesche ritenute «non conformi»: prigioniere politiche, omosessuali, rom, testimoni di Geova, prostitute, disabili. Ravensbruck ha visto gli orrori del nazismo affiancarsi alle azioni più efferate che alcuni uomini, in tutte le epoche, come oggi che sentiamo quotidianamente parlare di femminicidio, sanno purtroppo riservare alle donne.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi