Nell’ambito del Festival th!nkp!nk in collaborazione con la Rete dei Centri Antiviolenza e delle Case Rifugio di Milano in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Foto di Paola Cavallari

Ricorre il prossimo 25 novembre la ventesima Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999. Vent’anni, e ancora non si è riusciti a eliminare violenze e discriminazioni nei confronti delle donne… Una sconfitta dolorosa, che ci interroga, come cristiane/i e come Chiese, sulle responsabilità che anche le religioni continuano ad avere in quella che viene definita una “pandemia mondiale”, un’epidemia cui sembra non trovarsi la cura.

Per questo motivo il SAE Milano ha organizzato, insieme a CCCM (Consiglio delle Chiese Cristiane di Milano) e a Caritas Ambrosiana, all’interno del palinsesto «Th!nk P!nk» promosso dalla Rete antiviolenza e dal Comune di Milano, un incontro dedicato al tema Violenza e religione.

L’appuntamento è per venerdì 22 novembre alle 18 alla Fabbrica del Vapore – Spazio Fattoria (via Giulio Cesare Procaccini, 4: M2/M5 Garibaldi, M5 Monumentale/Cenisio, tram 12).

Nell’occasione Paola Cavallari presenterà il libro «Non solo reato, anche peccato», e la nascita dell’OIVD (Osservatorio interreligioso sulle violenze contro le donne).
Poi interverrà il pastore battista Massimo Aprile, a cui è affidato il compito non facile di dare, sul tema della violenza di genere, una prospettiva maschile cristiana.
E infine Amina Al Zeer affronterà il versante islamico del rapporto tra violenza e religione.
Ci sarà poi spazio per il dibattito, in cui sarà importante il contributo delle/dei partecipanti.

In allegato la locandina con maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi