Giornalista e saggista, nel suo volume Sansonetti ripercorre ciò che accadde cento anni fa a Cova da Iria e tenta di rispondere alle tante domande ancora aperte

Fatima tre pastorelli

Mercoledì 14 giugno, alle 18.30, presso lo Spazio Eventi (Piano 3) del Mondadori Megastore in Piazza Duomo, Vincenzo Sansonetti presenterà il suo libro “Inchiesta su Fatima”, dialogando con Letizia Mosca, giornalista di Radio Popolare.

Il volume
È trascorso un secolo da quando, il 13 maggio 1917, a Fatima, sperduto paesino del Portogallo, tre pastorelli affermano di aver visto la Madonna nella località di Cova da Iria. Si tratta di Lucia, dieci anni, e dei suoi cuginetti più piccoli Francesco e Giacinta. L’episodio si ripete nei mesi successivi provocando una grande affluenza di fedeli in quei luoghi e l’ostilità delle autorità civili che, preoccupate per l’ordine pubblico, esercitano forti pressioni sui tre ragazzini, rinchiudendoli persino in prigione. Ma essi non ritrattano: Lucia, anzi, racconta di avere parlato con la «Signora» che l’ha resa depositaria di tre segreti.

Vincenzo Sansonetti ripercorre nei dettagli ciò che accadde cento anni fa a Cova da Iria, narrando quella serie di apparizioni e di rivelazioni profetiche che ancora oggi suscitano sentimenti non solo contrastanti, ma addirittura opposti. Sansonetti parte invece sì dall’ipotesi che sia tutto vero, ma è una verità che si manifesta solo se si è disposti ad accoglierla senza pregiudizi. E procedendo nell’analisi, sempre aderente ai fatti, cerca di rispondere alle tante domande che, nonostante le apparizioni siano state riconosciute dalla Chiesa, rimangono ancora oggi aperte. Perché la Madonna è apparsa proprio in quel paesino e in quell’anno? Perché si è manifestata a tre semplici bambini? C’è un quarto segreto ancora da svelare? Che significa l’affermazione di Maria: «Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà»? C’è un legame con le apparizioni di Medjugorje? Ma soprattutto: il messaggio di Fatima è ancora attuale?

Vincenzo Sansonetti è giornalista e saggista. Ha lavorato al quotidiano «Avvenire» e al settimanale «Oggi», dove è stato responsabile della cultura e dell’informazione religiosa. Collabora al mensile «Il Timone» e al quotidiano on line «La Nuova Bussola Quotidiana». Tra i suoi libri ricordiamo: Un santo di nome Giovanni (2000), Maria, alba del terzo millennio. Il dono di Medjugorje (con Riccardo Caniato, 2001), L’Immacolata Concezione. Dal dogma di Pio IX a Medjugorje (2004), I messaggi di Medjugorje (2010) e W Papa Francesco (2013). Ha inoltre curato i volumi Francesco uno di noi (2013), Francesco e Maria (2014) e Papa Francesco. L’anno della misericordia (2015), raccolti in cofanetto con il titolo Grazie Francesco in occasione degli ottant’anni di Bergoglio (2016).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi