La redazione apre le porte alla città: sarà un giorno memorabile in cui ritrovarsi, giocare, danzare, brindare. Camminare insieme e infine rilassarsi gustando un piatto a suon di musica. Donare, per trasformare un sogno in realtà. E ricevere in cambio una sorpresa

870x490_Festa-TDM25_Evento
Disegno di Guido Scarabottolo

Sabato 26 ottobre si festeggia. Sarà un giorno memorabile in cui ritrovarsi, giocare, danzare, brindare. Camminare insieme e infine rilassarsi gustando un piatto a suon di musica. Donare, per trasformare un sogno in realtà. E ricevere in cambio una sorpresa!

Non prendete impegni. La redazione di Terre di mezzo Editore apre le porte alla città per restituire bellezza e divertimento agli amici di lunga data e a chi si affaccerà per la prima volta. Dalle 14.30 alle 22, in via Santa Croce 15, una “festa-foresta” piena di colore e calore. Il programma è tutto da scoprire e non mancheranno le sorprese. Il passaparola è graditissimo: invitate gli amici.Intanto vi diamo qualche ghiotta anticipazione.
Dalle 14.30 alle 16 i nostri amici dell’associazione Città Incantata verranno apposta da Torino per regalarci letture e animazioni per bambini, mentre i nostri compagni de La grande fabbrica delle parole ci regaleranno un’interpretazione dell’omonimo albo illustrato per festeggiare i suoi 10 anni di vita! E i giochi non finiscono qui perché, grazie a Il Tarlo e Creativamente, piccoli e adulti avranno anche a disposizione fino alle ore 18 giochi di legno e da tavolo. E vai con le gare di trottole!!
Alle 15.30, una mostra vedrà protagoniste le opere dei nostri autori e illustratori che saranno messe in vendita per sostenere l’apertura di una scuola in Senegal a cura di uno dei collaboratori più stretti di Terre di mezzo, Khalifa Thiam.

Un invito speciale va ai nostri amici camminatori, che invitiamo ad unirsi alla spedizione dalla stazione Centrale con Icaminantes, un gruppo di grandi sostenitori del cammino come condivisione; dopo la partenza in Stazione Centrale alle ore 14.30, ci riuniremo poi qui in sede dove, alle 16.30, avremo un momento di incontro e scambio, con il musicista camminatore Jack Jaselli, la psicologa Elisabetta Cerea, Valeria Beretta di Icaminantes e Alberto Pugnetti di Radio Francigena a dare il via al dibattito tra gli ospiti amanti degli “scarponi”!

La fantasia certo non mancherà, e tutti potranno lasciare una propria traccia, su un lungo pannello illustrato dall’artista Guido Scarabottolo: che sia un grande albero o un piccolo scarabocchio, lasciate un segno in questa grande foresta!

Alle 19, avremo con noi Lamine, un amico incontrato in occasione del progetto DiMMi (Diari Multimediali Migranti) che darà voce al Senegal che ha conosciuto e alla storia che lo ha portato fin qui. E per non farci mancare nulla, cibo e musica per scaldarci tutti! Alle 19.30 fino alle 20.30 si terrà un laboratorio musicale del duo Arsumà ci mostrerà come riciclare gli oggetti di tutti i giorni per farne veri e propri strumenti musicali e, per finire, dalle 20.30 alle 22 al ritmo delle chitarre di Abdo Buda Marconi Trio potremo goderci un concerto di suoni del mondo, proprio prima di salutarci.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi