Sabato ricorre il decimo anniversario della morte di Valadé, storica firma del settimanale cattolico "Città Nostra" di Sesto San Giovanni. Nella sua comunità parrocchiale verrà ricordato durante la Messa in suo suffragio celebrata giovedì 16 gennaio

rassegna_stampa

Sabato 18 gennaio ricorre il decimo anniversario della morte di Angelo Valadé, storica firma del settimanale cattolico “Città Nostra” di Sesto San Giovanni.
Nella sua comunità parrocchiale verrà ricordato durante la Messa in suo suffragio celebrata alle ore 18 di giovedì 16 gennaio, presso la chiesa parrocchiale Santa Maria Nascente in Paderno, via Roma 65.

Valadè, la passione del comunicatore
Giornalista, laico impegnato in ambito ecclesiale, culturale e civile, Angelo Valadé è deceduto il 18 gennaio a 78 anni a Paderno Dugnano.
Nel 1975, alla nascita del settimanale diocesano Città nostra, ne fu uno dei primi collaboratori, svolgendovi il ruolo di caporedattore centrale per vent’anni. Terminata la presenza del settimanale sul territorio della Zona pastorale VII (Sesto San Giovanni), a fine ’99, con altri collaboratori della redazione di Paderno Dugnano diede vita al settimanale Città 2000, che da due anni è passato alla cadenza mensile, dirigendolo dal primo numero sino a quello del 17 gennaio.
Fu consigliere comunale per la Dc dal 1964 al 1968; dopo aver aderito al Partito popolare italiano nel 1993, fu candidato al Senato nel collegio di Cinisello Balsamo alle elezioni politiche del 1994.
Uomo di vasta cultura e profonda fede, e parimenti di grande umiltà e senso del dovere, si è sempre distinto per l’appassionata ricerca della verità, si trattasse del più piccolo fatto di cronaca o della riflessione sui principali documenti del Papa e dell’Arcivescovo di Milano. Giornalista, laico impegnato in ambito ecclesiale, culturale e civile, Angelo Valadé è deceduto il 18 gennaio a 78 anni a Paderno Dugnano.Nel 1975, alla nascita del settimanale diocesano Città nostra, ne fu uno dei primi collaboratori, svolgendovi il ruolo di caporedattore centrale per vent’anni. Terminata la presenza del settimanale sul territorio della Zona pastorale VII (Sesto San Giovanni), a fine ’99, con altri collaboratori della redazione di Paderno Dugnano diede vita al settimanale Città 2000, che da due anni è passato alla cadenza mensile, dirigendolo dal primo numero sino a quello del 17 gennaio.Fu consigliere comunale per la Dc dal 1964 al 1968; dopo aver aderito al Partito popolare italiano nel 1993, fu candidato al Senato nel collegio di Cinisello Balsamo alle elezioni politiche del 1994.Uomo di vasta cultura e profonda fede, e parimenti di grande umiltà e senso del dovere, si è sempre distinto per l’appassionata ricerca della verità, si trattasse del più piccolo fatto di cronaca o della riflessione sui principali documenti del Papa e dell’Arcivescovo di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi