Il ‘900 di George Ghershwin e la sua musica eseguita da Paolo Tomelleri e la sua Big Band. Il ricavato sarà interamente donato alla RSD San Pietro Progetto Slancio e al Comitato Maria Letizia Verga

Foto-conferenza-stampa-Tome

Torna a Monza Paolo Tomelleri. Il grande jazzista suonerà per gli amanti della musica e del jazz, ma soprattutto in favore della causa di SLAncio e del Comitato Maria Letizia Verga. Paolo Tomelleri e la Sua Big Band si esibiranno. L’appuntamento è per mercoledì 6 marzo al Teatro Manzoni, di Monza alle ore 20.45 insieme alla Voce Di Celeste Castelnuovo, Luca Campioni Al Violino, lo Studio Larosa Dance con i
Ballerini Marco Larosa, Sonia Salsedo, Francesco Pezzo e Carolina Lampugnani. Coordinatore musicale Luca Missiti.

L’intero ricavato della serata sarà devoluto alla RSD San Pietro-Progetto Slancio e al Comitato Maria Letizia Verga.
L’iniziativa è promossa in collaborazione con diverse sezioni dei Lions Club della Brianza in particolare le sezioni di Monza Parco, Monza Host, Corona Ferrea,
Teodolinda, Duomo, Vimercate i Club Lissone e Canonica Lambro.
«Siamo felici di ritrovarci con SLAncio e con gli amici del Comitato Letizia Verga. Il concerto offre alla città di Monza – afferma Roberto Pessina portavoce dei Lions
Club- jazz e solidarietà. Siamo convinti che il clarinetto di Tomelleri allieterà gli amanti del jazz e contribuirà a dare sollievo alle persone che soffrono e alle loro famiglie».

«Ringraziamo i Lions e Paolo Tomelleri per aver riproposto questa bella iniziativa – commenta Roberto Mauri, direttore della Meridiana – Accogliamo con gioia il sostegno a Progetto SLAncio la casa inaugurata nella primavera del 2014 che ospita 60 persone in Stato Vegetativo e malate di SLA. Un luogo di lungo degenza unico in Italia con personale appositamente formato per assistere questo tipologia di pazienti. Una struttura progettata e realizzata interamente da Meridiana con l’aiuto della
comunità e dei cittadini».

«Il mio clarinetto è per loro, per i bambini che lottano contro la leucemia, per i malati di SLA, quelli in Stato Vegetativo, per coloro che sono in fase terminale – afferma Paolo
Tomelleri – Suonare è la mia passione, la mia vita. Ritengo sia un onore per me offrire le note del prossimo spettacolo al Manzoni, a Progetto SLAncio e ai bambini di Letizia
Verga».

Per prenotazioni e informazioni: telefonare al numero 039 39051 tutti i giorni dal
lunedì alla domenica compresa, dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Indirizzo e-mail: silvia.zecchini@cooplameridiana.it

Cooperativa La Meridiana (sito web >>)
La Meridiana è nata nel 1976 come Associazione di volontariato ed integra oggi due cooperative sociali (“La Meridiana”e “La Meridiana Due”), 95 soci, 94 volontari, oltre 350 fra
dipendenti e professionisti e una gamma completa di servizi rivolti agli anziani. In oltre quarant’anni di attività ha costruito servizi e proposto modelli per aiutare e sostenere tre
generazioni di anziani. Lo stile di Meridiana prevede: centralità della persona; innovazione; collaborazione con gli Istituti di ricerca scientifica; dialogo con le istituzioni pubbliche,
private e con associazioni del territorio. Con questo spirito Meridiana ha realizzato e gestisce a Monza e in diversi paesi della
Lombardia RSA, RSD, progetti innovativi, come Alloggi Protetti, centri di lungodegenza per persone affette da patologie neurovegetative.

La RSD San Pietro di Progetto SLAncio si trova a Monza in viale Elvezia vicino al Rondò dei Pini. E’ un progetto unico in Italia ed ospita 60 persone malate di SLA, in
Stato Vegetativo. Una struttura di eccellenza che ha lo scopo di assistere e migliorare la vita delle persone malate e dei loro familiari.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi