Edito da Queriniana e intitolato “La libertà a rischio - Le idee moderne e le radici bibliche”, sarà presentato alla libreria "Nuova terra" di Legnano in una serata moderata da Alessandro Zaccuri

foto 410941

Giovedì 19 ottobre alle 21, alla libreria “Nuova terra” di Legnano, sarà presentato il nuovo libro di monsignor Giuseppe Angelini, “La libertà a rischio- Le idee moderne e le radici bibliche”, edito da Queriniana.
A presentare la serata e a porre domande all’autore sarà il giornalista Alessandro Zaccuri.
(Programma della serata)

Il libro
Singolare destino è quello della libertà. Massimo titolo d’onore del soggetto singolo, diritto perentoriamente rivendicato nello spazio pubblico, essa pare oggi invece dissolversi e perdere consistenza nell’esperienza personale. Sembra quasi che la si difenda tanto più rigidamente, quanto minori sono le convinzioni di poterne disporre. Libero davvero non è colui che può fare quel che gli pare. Libero è colui che può volere quello che fa, che può legarsi cioè alle proprie azioni e, mediante esse, disporre di se stesso.
F. Nietzsche ebbe a dire che il male maggiore di cui soffre l’uomo contemporaneo è proprio l’incapacità di volere: un difetto di libertà. Non così, però, la libertà è stata pensata nella storia della filosofia occidentale (e della stessa teologia): è stata fondamentalmente pensata in termini politici, nella prospettiva cioè del rapporto del singolo con gli altri. Mai è stata pensata nella prospettiva più vera, quella del rapporto del soggetto con le proprie azioni. Appunto a questa prospettiva si riferisce il messaggio cristiano sulla libertà, che, nei fatti, è riuscito a plasmare una cultura e un costume. Oggi quel costume va dissolvendosi; di riflesso, diventa sempre più urgente pensare espressamente l’idea di libertà, «venuta nel mondo per opera del cristianesimo» (Hegel). È il tentativo fatto in questo libro, attraverso la recensione della storia delle idee e il ritorno ai testi della Bibbia.
Un testo magistrale che incoraggia l’idea di libertà, esplorando la storia del pensiero occidentale e confrontandosi con la Scrittura.

L’autore
Giuseppe Angelini, sacerdote della Diocesi di Milano, ha insegnato per 45 anni teologia morale alla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale. In questa Facoltà ha poi anche ricoperto il ruolo di preside per 12 anni. Mettendo a frutto la sua esperienza come parroco a Milano, ha trattato molti dei temi fondamentali della vita cristiana in innumerevoli pubblicazioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi