Sabato 19, secondo appuntamento del goloso format “Assaggi di museo” proposto dal Museo Popoli e Culture del Centro PIME di Milano per offrire ai milanesi un modo diverso, curioso e "gustoso" di passare il sabato mattina, da soli o in famiglia

buddha_sakyamuni

“Marchi, gesti e posture buddhiste” è questo il titolo del secondo appuntamento del programma “Assaggi di museo”, proposto dal Museo Popoli e Culture del Centro PIME di Milano, in via Monterosa 81 (Metro Lotto) per offrire ai milanesi un modo diverso, curioso e “gustoso” di passare il sabato mattina, da soli o in famiglia.
In pratica ogni settimana dalle 11 alle 11,30 circa si fa una visita guidata a una sezione a tema del Museo e poi si finisce con il brunch alla Caffetteria adiacente il Museo stesso, nei bellissimi nuovi spazi del Centro PIME, a due passi da City Life.

Sabato 19 ottobre, si potrà ammirare la collezione di statue buddhiste raccolte negli anni dai Missionari del PIME in Asia, per scoprire la ricca simbologia di una religione che utilizza il linguaggio non verbale per rappresentare gli episodi più salienti della vita del Buddha e i suoi insegnamenti, dagli asana (le posture del corpo), ai mudra (i gesti delle mani) e i laksana (i marchi dell’uomo che ha raggiunto l’illuminazione).
Le installazioni multimediali che caratterizzano i nuovi spazi museali del PIME faranno immergere in un mondo tanto antico quanto affascinante per grandi e piccini.
Biglietto: € 15, comprensivo del brunch. I gruppi possono essere composti da un minimo di 5 partecipanti, fino a un massimo di 20.
Per la prenotazione clicca qui >>

Menu del brunch:
ciambelle bagel, uova e wurstel, pancake, muffin, succhi di frutta, caffè americano, acqua.
Il biglietto permette poi di rimanere al Museo tutto il giorno (fino alle 18).

Nuovo Centro Pime
Il Nuovo centro PIME di Milano è stato realizzato a seguito della dismissione del polo romano dell’Istituto anche per dare più servizi. Il Museo Popoli e Culture è stato ampliato e arricchito di installazioni multimediali; una video-installazione permette di conoscere da vicino i 450 missionari del PIME oggi presenti in 18 Paesi in tutti i Continenti. Nella stessa area si accede alla Libreria e allo Store per lo shopping equo e solidale e dei prodotti delle cooperative sociali attive in Italia. Nello stesso spazio c’è anche una caffetteria culturale dove ascoltare testimonianze e musica dal mondo. Il teatro PIME, intitolato a Padre Gheddo (600 posti, ingresso da via Mosè Bianchi 94), presenta un proprio cartellone, sotto la direzione artistica di Andrea Zaniboni. Aperte alla città, con particolare attenzione ai giovani studenti, la Biblioteca con il suo patrimonio di 43.000 volumi, una nutrita emeroteca, una sala lettura; infine, è disponibile una nuova sala polivalente e altri spazi per appuntamenti culturali e proposte per il tempo libero (calendario su www.pimemilano.com). Il PIME pubblica la rivista Mondo e Missione. L’Ufficio Educazione Mondialità del PIME organizza attività con i ragazzi delle scuole e degli oratori. La scelta di sobrietà e risparmio economico di riunire in un’unica sede tutta la realtà PIME è quindi mirata a incrementare l’attività missionaria in Italia e all’estero garantendo anche un maggior sostegno ai padri e ai laici operanti tra i bisognosi nelle periferie del mondo.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi