La crescente presenza straniera in Italia solleva questioni decisive, che vanno ben oltre l’accoglienza, per investire la dimensione della cittadinanza e dell’inclusione. Un incontro pubblico alla Casa della Cultura Musulmana per parlare di ospitalità

islam

Giovedì 18 ottobre alle 20.30 presso la Casa della Cultura Musulmana di via Padova 144 a Milano si terrà un incontro pubblico per parlare di ospitalità.

La crescente presenza straniera in Italia solleva questioni decisive, che vanno ben oltre l’accoglienza, per investire la dimensione della cittadinanza e dell’inclusione. Tuttavia, nel legittimo dibattito sulle forme più adeguate per realizzare questi obiettivi, non si dovrebbe mai dimenticare che «la civiltà ha compiuto un passo decisivo il giorno in cui lo straniero, da nemico è diventato ospite, cioè il giorno in cui la comunità umana è stata creata» (Jean Daniélou).

Nella società plurale di cui il cardinal Angelo Scola parla già da molti anni, credenti cristiani, musulmani ed ebrei condividono il modello dell’ospitalità sacra, quella di Abramo. Un valore – più che una semplice pratica – su cui riflettere, proprio mentre si avvia a conclusione a Milano il Sinodo minore “la Chiesa dalle genti”.

L’incontro è realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto di ricerca Crisi e rinnovamento nell’Islam contemporaneo. Interverranno Martino Diez, Direttore scientifico di Oasis, Benaissa Bounegab, Presidente della Casa della Cultura Musulmana. Modererà il dibattito Nibras Asfa, Coordinatrice dei Giovani della Casa della Cultura Musulmana.

Iscriviti qui all’evento.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi