Questa sera Massimo Campanini commenterà il testo «La scienza della storia di Ibn Khaldun (1332-1406)» per il ciclo «“Fede, logos, ethos”. Letture di nuovi classici per il III millennio»

immagine

Per «“Fede, logos, ethos”. Letture di nuovi classici per il III millennio» – la serie di incontri proposta insieme da Ambrosiana, Coreis (Comunità religiosa islamica italiana), Cdec (Centro di documentazione ebraica contemporanea) e iniziata in marzo all’Ambrosiana – il secondo appuntamento in programma oggi, lunedì 15 aprile, (dalle 17.30 alle 19.30) si terrà nella moschea di via Meda 9 a Milano.
Il testo La scienza della storia di Ibn Khaldun (1332-1406) sarà commentato da Massimo Campanini e introdotto da Paolo Branca.
Le «Letture di nuovi classici», iniziate nel 2012 in Ambrosiana, mirano a un dialogo e confronto con il pubblico, muovendo dal commento di autori di varie tradizioni spirituali dei secoli IX-XIII.
Un dialogo reso attuale nello sforzo di rispondere con rigore etico alle domande e alle sfide di uomini impegnati nel passato e nel presente per una società aperta e multiculturale. L’edizione dell’anno 2018-2019 è in memoria di Rav Giuseppe Laras, Shaykh Abd al Wahid Pallavicini, padre Maurice Borrmans.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi