Saranno presenti gli autori del volume: Paolo Branca, Paolo Nicelli e Francesco Zannini. L’incontro è promosso dal Centro pastorale in collaborazione con l’Università degli Studi

scola giovani università statale

Martedì 29 novembre alle 9.30 nell’Aula Crociera Alta dell’Università degli Studi di Milano, si terrà un incontro con lo storico Franco Cardini in occasione dell’uscita del libro “Islam plurale, voci diverse dal mondo musulmano”.
Saranno presenti gli autori del volume: Paolo Branca, Paolo Nicelli e Francesco Zannini.
L’incontro è promosso dal Centro pastorale in collaborazione con l’Università degli Studi.
L’incontro è aperto a tutti.

Il volume
Nel mondo islamico è in atto da tempo un intenso dibattito circa il rapporto fra tradizione e rinnovamento, all’interno del quale assume un particolare rilievo la questione delle relazioni fra differenti culture. È infatti innegabile che il più stretto contatto con la civiltà occidentale, le civiltà orientali, in particolare quelle dell’Estremo Oriente, e gli influssi da esse derivanti abbiano innescato nei paesi musulmani un processo di trasformazione ad ogni livello almeno da un paio di secoli a questa parte. E’ però chiaro allo stesso tempo che un simile confronto, per quanto stimolante, non può evitare di produrre anche scompensi, a volte drammatici per la loro violenza ideologica, che pongono la questione cruciale di un giusto equilibrio fra le spinte innovative da un lato e la necessità di mantenere un saldo legame con le proprie radici culturali dall’altro. Le varie proposte che sono state avanzate finora per affrontare tale situazione non si sono dimostrate capaci di risolverla.

Un’alternativa a questa situazione che ha chiuso il dibattito tra Islām e modernità in un vicolo cieco viene proposta da alcuni pensatori che affrontano l’argomento da un punto di vista che non riduce la questione alla semplice accettazione o al rifiuto della modernità. Essi propongono diverse ipotesi di mediazione capaci di rispondere allo stesso tempo a due esigenze apparentemente contraddittorie, ma in realtà complementari: da un lato quella di evolversi, assumendo positivamente la sfida della modernità senza limitarsi a subirla in modo passivo e subordinato, dall’altro quella di mantenersi fedeli alla propria specificità intesa però non come un ripiegamento difensivo su di sé, quanto come un patrimonio che necessita non soltanto di essere conservato, ma anche rivisitato criticamente, arricchito e valorizzato.
Ad alcuni dei maggiori esponenti di questo orientamento aperto e coraggioso, che non di rado costa loro sospetti e critiche, quando non esplicite censure e minacce, gli Autori la preferenza nelle pagine di questo libro, convinti che nel lungo periodo potranno essere proprio i loro contributi a risultare più utili e fecondi nella prospettiva del dialogo fra gli universi culturali e religiosi.

Gli autori:
Il volume sarà presentato da Franco Cardini che da decenni si occupa della storia dei rapporti tra l’Europa e il mondo musulmano. È Professore emerito nell’Istituto di Scienze Umane e Sociali, Directeur de Recherches nell’École del Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e Fellow della Harvard University

Gli autori del volume sono:
Paolo Branca (Milano, 1957) è docente di Lingua e Letteratura Araba e di Islamistica presso l’Università Cattolica di Milano.
Paolo Nicelli (Milano, 1963), è Dottore incaricato presso la Biblioteca Ambrosiana e Direttore della Classe di Studi Africani. Insegna Teologia dogmatica, Missiologia, Dialogo interreligioso e Islamologia, presso il Seminario Teologico Internazionale del PIME a Monza e Islamologia presso L’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano.
Francesco Zannini (Falconara Marittima, 1948) è Pfofessore Ordinario di Arabo e di Islamistica presso il P.I.S.A.I. di Roma.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi