Una serata di musica, teatro, poesia, con ​pi​zza e libri, per sostenere il giornale monzese "delle buone notizie"

Striscione-Festa-640x339

Sabato 30 settembre, dalle 17 alle 22, nel Cortile del Carrobiolo a Monza, serata di festa per sostenere il giornale delle buone notizie, “Il Dialogo di Monza. La Provocazione del Bene”.
«Vogliamo festeggiare con voi quattro anni di buone notizie – raccontano gli organizzatori – di iniziative, di progetti che ci auguriamo abbiano lasciato un segno a voi che siete la nostra ragion d’essere, e ricevere l’incoraggiamento per proseguire la nostra avventura». (Guarda il video)

La festa inizierà alle 17 e proseguirà fino alle 22.  Musica, teatro, arte, poesia e ottimo vino  sono gli ingredienti principali. Sul palco la giovane band “Banda larga Befolk “, cinque giovani e un “diversamente giovane”, ( Achille Taccagni, Francesco Donà, Lorenzo Sala, Matteo Arosio, Isidoro Taccagni, Alberto Venturato) che definiscono la loro musica acustic-folk. Rivisitano dal loro anno di fondazione,il  2012, brani che vanno da Morandi a Jannacci (ma non escludono i Clash) e li ripropongono con diverse modalità. Con un repertorio che spazia dai REM a Manu Chao, assolutamente internazionale, ci intratterrà dal vivo anche Ivano Perego.
Simone Giacobbe è un giovanissimo attore. La passione per il teatro è iniziata sin dal primo anno del liceo, nel  giugno  scorso si è diplomato  all’Accademia teatrale di Monza e ora ha in programma ben due spettacoli, uno dei quali  verrà messo in scena a febbraio in un importante teatro milanese. La sua sarà una performance inedita solo per gli amici che verranno alla Festa de “Il Dialogo di Monza. La provocazione del bene”.
Anche Alessandro Porto è giovanissimo. Ha da poco raggiunto la maggior età, ma ha già pubblicato un libro “Mezzi racconti di un mezzo artista”. Ama la poesia, la letteratura, la scrittura. Con Gabriele Ratano ci parlerà di questo, proponendoci poesie e brani.
Si tornerà a parlarvi dell’iniziativa “La Porta del dialogo”, installazione itinerante di Enzo Biffi con il giornalista Luigi Losa e il critico d’arte Matteo Galbiati.
Ma l’eclettico  Biffi, artista, designer, cantautore, colonna del nostro giornale, nonché padre di Silvia, domenica 30 settembre si paleserà alle 21 con lo spettacolo musicale Il Dimenticatoio. Con lui, Alberto Zangarini e Simone Giacobbe.
Se il 30 settembre dovesse piovere, è tutto rimandato a sabato 7 ottobre, stesso luogo stesso programma.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi