Convegno presso Palazzo Marino promosso dalla Fondazione Sacra Famiglia

Venerdì 19 ottobre, dalle 8.30 alle 13.30, presso Palazzo Marino – Sala Alessi (piazza della Scala 5, Milano), avrà luogo il convegno “L’Alzheimer nel terzo millennio”, promosso dalla Fondazione Sacra Famiglia

Prendersi cura di una persona affetta dal morbo di Alzheimer non è facile. Assisterla quotidianamente, soprattutto quando si è coniugi oppure figli, significa affrontare dei problemi e prendere delle decisioni ogni giorno. Chi si ammala può infatti avere comportamenti aggressivi, scatti d’ira, ansia e agitazione, oppure può diventare apatico, essere depresso, avere comportamenti imbarazzanti, non riconoscere più i propri cari, perdersi per strada. A tutto questo si aggiungono tante difficoltà legate a disturbi fisici. Soprattutto, l’Alzheimer è una malattia di tutta la famiglia, perché scardina gli equilibri, rompe le armonie, modifica i rapporti e spesso rende i familiari irriconoscibili gli uni agli altri. Questa patologia colpisce tantissime persone, è una delle maggiori cause di disabilità e morte e rappresenta un problema medico-sociale di salute pubblica sempre più pressante.

Eppure, non tutto è perduto. L’Alzheimer è una malattia che bisogna saper affrontare: è necessario sapersi orientare, non perdere il proprio amore per il familiare malato. È importante che il paziente e il caregiver (cioè il familiare che se ne prende cura) siano considerati all’interno di un progetto che permetta all’’anziano, laddove le condizioni sociosanitarie lo permettano, di rimanere il più a lungo possibile al proprio domicilio.

Il tema è complesso e la Fondazione Sacra Famiglia ha deciso di affrontarlo organizzando un convegno che mette a confronto il mondo della ricerca medica con le realtà che si occupano nel concreto della malattia. Sacumé Onlus con Alzheimer Café, Caritas Parrocchia Santo Stefano di Sesto San Giovanni e Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Cesano Boscone promuovono questa riflessione.

 

In allegato modulo iscrizioni (entro il 5 ottobre) e programma del convegno con relatori.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi