Dopo quello dedicato alla depressione, il prossimo 29 novembre all'Oasi San Gerardo di Monza ci sarà la presentazione del libro "Gratta e Perdi", un’occasione per discutere e approfondire il tema delle dipendenze e del gioco d’azzardo

gratta e perdi

Proseguono gli incontri promossi dall’Oasi San Gerardo. Dopo quello dedicato alla depressione, il prossimo 29 novembre ci sarà la presentazione del libro Gratta e Perdi, un’occasione per
discutere e approfondire il tema delle dipendenze e del gioco d’azzardo. Sono incontri, questi dell’Oasi, che hanno lo scopo di aprire la struttura che ospita gli Alloggi Protetti, alla cittadinanza e al territorio in modo che si possano diffondere idee e suggerimenti sulla prevenzione e su come
vivere una buona e serena terza età.
«Sappiamo bene quanto le attività di prevenzione, sia fisica che mentale, rileva Marco Fumagalli, formatore e animatore de La Meridiana – rallentino il decadimento cognitivo e mantengano in forma l’individuo. Non è mai tempo sprecato quello dedicato ai temi della salute e del benessere
psicofisico. Per questo motivo La Meridiana ha pensato che l’Oasi San Gerardo fosse la sede ideale per offrire occasioni di incontro che sulla qualità della vita e del benessere psicofisico».

Il ciclo di incontri è organizzato con il Patrocinio del Comune di Monza ed insieme all’associazione il RiCircolo che ha sede proprio all’Oasi. La collaborazione con il Comune di Monza è una collaborazione strategica perché consente di ampliare lo sguardo ai diversi servizi pubblici e privati offerti sul territorio sul tema dipendenze.
Alla presentazione dell’evento del 29 novembre presenti anche gli Assessori Chiara Maerlin, alle Politiche Sociali, e Massimiliano Longo alla
Sicurezza e al Commercio.
«Presto Il Comune di Monza – hanno annunciato gli assessori – emanerà un’ordinanza per ridurre gli orari dell’utilizzo delle slot machine in modo da proteggere con più efficacia le fasce più deboli e più colpite dalla ludopatia. Inoltre saranno premiati i locali pubblici che coraggiosamente hanno deciso di non installare le macchine del gioco d’azzardo. Infine il Comune lancerà una campagna informativa di prevenzione sia riguardo alla ludopatia sia nei confronti delle truffe che colpiscono in modo particolare gli anziani e le fasce deboli della popolazione. Saranno potenziati i luoghi di aggregazione e sostenute le iniziative come queste dell’Oasi su prevenzione e su come migliorare la qualità della vita”.
Nel 2016, in Italia, sono stati spesi oltre 95 miliardi di euro. A Monza nello stesso anno erano installate 490 slot machine. Il Comune della nostra città ha deliberato che le macchina in scadenza saranno eliminate.

Alla presentazione del 29 novembre oltre agli autori di Gratta e Perdi Fabrizio Arrigoni e Mauro Croce interverranno gli esperti del settore
dipendenze:
– Dott. Maurizio Resentini Direttore Dipartimento PIPSS
– Dott.ssa Lucrezia Lorito – Servizio Dipendenze ASST Monza
– Dott.ssa Ornella Perego – Promozione Salute e Prevenzione Dipendenze

Esistono poi altri livelli di dipendenza, come ad esempio quella televisiva, analizzata con cura da Marco Fumagalli, coautore del volume, animatore sociale e formatore della Cooperativa La Meridiana che sarà, anch’egli, presente all’incontro.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi