Sabato Visita-Conferenza al Museo dei Cappuccini in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2015. Martedì 29, presentazione del libro “Il cibo di Francesco - Anche di pane vive l’uomo”di Giuseppe Cassio e Fra Pietro Messa

giuseppe nuvolone

Riprende a settembre l’attività del Museo dei Cappuccini con l’apertura straordinaria del museo, sabato 19 settembre dalle 10 alle 18.30 in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2015. Sempre nella mattinata di sabato alle 11 la visita-conferenza “Gli amici di San Francesco. Iconografia di santi francescani e non solo…” a cura di R. Giorgi.

Con l’avvicinarsi del mese dedicato a san Francesco d’Assisi, la visita-conferenza del mese di settembre che coincide con le giornate europee del patrimonio, verterà sul tema della rappresentazione di alcuni santi che hanno seguito san Francesco conoscendolo personalmente, oppure si sono ispirati a lui a secoli di distanza dalla sua vita terrena. Sarà l’occasione di scoprire qualche cosa della figura di frate Leone, caro amico del Santo di cui l’iconografia riconosce la presenza principalmente nella scena che fa da contesto alla stimmatizzazione, si ripercorrerà l’iconografia di santa Chiara, e si troveranno quei particolari legami che l’ordine francescano vedeva tra l’esperienza di Francesco e quella di San Girolamo.
Per l’occasione saranno esposti in museo alcuni dipinti, già parte del patrimonio dei frati cappuccini della Lombardia, da poco restaurati e mai esposti al pubblico.
 
Martedì 29 settembre, alle 18.00, continuano gli appuntamenti di settembre con la presentazione del libro “Il cibo di Francesco – Anche di pane vive l’uomo” di Giuseppe Cassio e Fra Pietro Messa (Edizioni Terra Santa) in programma presso l’Auditorium di via A. Kramer, 5 (ingresso gratuito).
Interverranno all’incontro moderato da Giuseppe Caffulli, direttore delle Edizioni Terra Santa, Mons. Paolo Martinelli, vescovo ausiliare di Milano e Fra Pietro Messa, autore.

«E colui che mangia, non disprezzi chi non mangia,
e chi non mangia, non giudichi colui che mangia.
E ogniqualvolta sopravvenga la necessità,
sia consentito a tutti i frati, ovunque si trovino,
di servirsi di tutti i cibi che gli uomini possono mangiare»

(Regola non bollata IX,15-16)

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi