On line su Youtube, l'incontro con l'autore Fabio Iadeluca, organizzato da Fondazione Perini e da Curcio Editore nell'ambito del Progetto Giustizia e Legalità

PINO_PUGLISI
Don Pino Puglisi

Lunedì 29 marzo, alle 20.45, on line su Youtube, serata con Fabio Iadeluca, autore del libro «Don Pino Puglisi, don Peppe Diana. La lotta per la legalità», organizzato da Fondazione Perini e da Curcio Editore.

Modera l’incontro Mario Consani cronista de “Il Giorno”.
Presenta Christian Iosa, Presidente della Fondazione Carlo Perini
Interviene Gian Matteo Roggio, Accademico pontificio – Università Cattolica del Sacro Cuore

L’incontro è organizzato nell’ambito del Progetto Giustizia e Legalità e durante la serata resterà aperta la live chat per le domande agli autori. 

 

In allegato la locandina con maggiori dettagli.

Il libro
Questo libro vuole portare all’attenzione quanto è stata “devastante” nei confronti del potere mafioso, l’opera di legalità portata avanti da Don Pino Puglisi e Don Peppe Diana. Padre Giuseppe Puglisi “era divenuto, al pari di altri preti di frontiera impegnati nelle attività sociali, un sacerdote di trincea, trasformando la sua chiesa in una prima linea nella lotta alla mafia. Il sacerdote da subito aveva cercato di trasformare il quartiere di Brancaccio, da un territorio caratterizzato dal potere mafioso esercitato dalla famiglia Graviano a baluardo delle legalità, combattendo, con la parola di Dio e con l’amore fraterno, ogni forma di violenza e prevaricazione, avviando, altresì, una intensa opera di risanamento morale e religioso. Don Peppe Diana, era un sacerdote che amava confondersi tra la gente, la sua “Chiesa” doveva essere al servizio dei poveri, degli ultimi ed infatti diceva che “Dove c’è mancanza di regole, di diritto si affermano il non diritto e la sopraffazione. Bisogna risalire alle cause della Camorra per sanarne la radice che è marcia… dove regnano povertà, emarginazione, disoccupazione e disagio è facile che la mala pianta della Camorra nasca e si sviluppi”. Entrambi saranno barbaramente uccisi. Prefazione Don Luigi Ciotti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi