La Fiera del vivere solidale dei Missionari del Pime. Commercio Equo e solidale, testimonianze, spettacoli

VareseAlephScritta

Arriva a Introbio nel cuore della Valsassina la Fiera del vivere solidale promossa dai missionari del Pime. Nata diciannove anni fa a Milano è una manifestazione itinerante che fa incontrare tra loro nel cuore di un territorio per un grande momento di festa il commercio equo e solidale, le associazioni di volontariato e le storie dei missionari che dal 1850 portano speranza nelle periferie ai quattro angoli del mondo.
L’appuntamento è al parcheggio di via Valleggio per domenica 15 luglio, dalle 10 alle 19.
L’evento ha il patrocinio del Comune di Introbio ed è realizzato in collaborazione con la Comunità pastorale Madonna della Neve, il Gruppo missionario di Introbio e l’ong New Humanity.

Dal ricordo dell’introbiese Fratel Tantardini alle fiabe dal mondo
Facendo tappa a Introbio Tuttaunaltrafesta si ricollega a un volto importante della storia del Pime: fratel Felice Tantardini (1898-1991), il «fabbro di Dio» che ha vissuto come missionario per quasi settant’anni nell’ex Birmania (oggi Myanmar), dove lo ricordano come un santo. Il suo legame con la Valsassina non era mai venuto meno e proprio a Tuttaunaltrafesta parteciperà New Humanity, l’ong legata al Pime, che racconterà come sta continuando a portare avanti tanti progetti di solidarietà proprio nei villaggi dove viveva fratel Felice.
Ma domenica 15 luglio a Introbio ci saranno anche festa, musica e tanti altri racconti con i missionari del Pime. Debora Mancini ritroverà con i bambini i Fili della pace in alcune delle più belle fiabe dal mondo; i trampolieri del Teatro dell’Aleph porteranno il loro coloratissimo spettacolo; il gruppo musicale di Introbio ëlipsis animerà la giornata con i suoi strumenti.

La campagna: «Educazione cantiere di pace»
La giornata avrà anche un grande obiettivo solidale: sostenere la campagna «Educazione, cantiere di pace», che i missionari del Pime stanno portando in giro per la Lombardia attraverso Tuttaunaltrafesta. Ogni offerta raccolta andrà a sostenere la realizzazione di tre progetti: la realizzazione di una scuola materna per i bambini proprio in una delle aree più povere del Myanmar dove è vissuto fratel Felice Tantardini, nuove aule scolastiche nell’Estremo Nord del Camerun e nuove strutture per il Centro Santa Rita che a Parintins nell’Amazzonia brasiliana toglie dalla strada gli adolescenti a rischio.

Gli stand: polenta, commercio equo e laboratori per i ragazzi
Tuttaunaltrafesta saranno anche una decina di stand da visitare per tutto il giorno. Si potranno trovare i prodotti del Commercio equo e solidale, ma anche tante altre proposte che vanno dai lavori delle cooperative sociali all’agricoltura a chilometro zero. A pranzo sarà poi possibile gustare la polenta solidale preparata dagli alpini e dai volontari di Introbio: il ricavato della vendita andrà a sostenere i progetti dei missionari del Pime.
Anche bambini e ragazzi troveranno proposte per trascorrere una giornata in allegria nei laboratori con la realizzazione di batik e mandala con l’Ufficio Educazione alla Mondialità del Pime. La mostra fotografica Giro girotondo, gioca il mondo racconterà infine come giocano i bambini nelle missioni dove è presente il Pime.

Info: www.tuttaunaltrafesta.it
www.facebook.com/Tuttaunaltrafestafamily

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi