Un corso su come i monaci curavano i malati

erboristerai antica monaci

Da sempre la vita monastica ha curato la conoscenza e l’uso delle erbe, affidando questo lavoro all’infirmarius, il monaco che prestava il proprio servizio per la cura dei malati. È legato a questo aspetto del lavoro monastico il corso di erboristeria «Erbe e spezie nel Medioevo» attivato presso il Museo dell’Abbazia di Morimondo. Basandosi su un’analisi delle fonti documentali e iconografiche è stata, tra l’altro, ricostruita la bottega di uno speziale del XIV secolo, che sarà appunto conosciuta attraverso il percorso di lezioni teoriche e pratiche che inizierà mercoledì 5 marzo, alle 21, con la prolusione di don Mauro Loi del Museo dell’Abbazia di Morimondo. Sono poi in programma altri tre incontri mercoledì 12, 19 e 26 marzo. Come ampliamento del corso sarà proposto per domenica 30 marzo, dalle 14.30 alle 18.30, il laboratorio di miniatura «L’erbario medievale» (adatto anche a principianti). Il contributo di partecipazione al corso è di euro 20, al laboratorio di miniatura euro 25 (per i partecipanti al corso euro 15).
Per informazioni: tel. e fax 02.94961919.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi