Serata musicale di solidarietà, a ingresso libero, nel centro di accoglienza di via Mambretti a favore del progetto Arca

Progetto Arca centro via mambretti

Sabato 28 maggio, alle 16, Progetto Arca aprirà le porte del Centro di accoglienza per persone in difficoltà di via Mambretti 33 (a Milano, in zona Quarto Oggiaro) a chiunque desideri assistere al Concerto di Solidarietà e, insieme, venire a contatto e conoscere meglio le realtà di emarginazione e i progetti di integrazione sociale di cui si occupa la Fondazione da più di vent’anni.
Il concerto, a ingresso libero, prevede un viaggio all’interno della musica classica attraverso Schubert, Beethoven e Mendelssohn, proposto dall’inedito trio formato dal padovano Alessandro Cesaro al pianoforte accompagnato dal violino dell’assisiano Giacomo Scarponi e dal violoncello del fiorentino Paolo Mencarelli. Dopo molti anni di attività musicale con le maggiori formazioni italiane e internazionali, i tre maestri si riuniscono in occasione di questo speciale concerto voluto da Progetto Arca, per offrire il loro contributo a coloro che si trovano in stato di grave fragilità e per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della solidarietà e dell’integrazione sociale.

Nel dettaglio il programma del concerto:
o    Notturno in mi bemolle maggiore per trio, D897 op. post. 148 di Schubert
o    10 Variazioni su “Ich bin der Schneider Kakadu” op n. 121a di Beethoven
o    Trio n. 2 in do minore per violino, violoncello e pianoforte op. n. 66 di Mendelssohn

Per info: tel. 02-67076867
www.progettoarca.org

 

Per approfondire
Famiglie in grave difficoltà, persone senza dimora (tra cui sempre più giovani e anziani) e rifugiati provenienti da Paesi in guerra. Sono queste le fasce deboli della popolazione a cui Fondazione Progetto Arca onlus fornisce il primo aiuto. Nata nel 1994 dall’incontro di un gruppo di amici impegnati in attività di volontariato presso il rifugio per senzatetto di Fratel Ettore Boschini, e dal loro desiderio di attivarsi per aiutare concretamente i più bisognosi, Progetto Arca opera a Milano (dove ha la sede principale), Roma, Napoli e Torino. Dalla prima attività, ovvero un centro di accoglienza per persone senza dimora con problematiche di dipendenza, l’offerta di Progetto Arca è molto cresciuta nel corso degli anni e, a partire dal 2005, è stato ampliato il servizio di accoglienza e sono nati numerosi progetti di sostegno alimentare e housing sociale per famiglie indigenti e profughi. Nel 2015 ha distribuito nel complesso più di 1 milione di pasti e offerto 300mila posti letto.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi