Una guida pratica per i nonni contemporanei, a cura di Francesca Mineo. Aldo Cazzullo è autore della Prefazione del volume

Untitled-2

Giovedì 5 aprile alle 17.30, presso la Libreria San Paolo (via Pattari, 6) a Milano sarà presentato il libro «Adozione. Una famiglia che nasce», scritto dalla giornalista Francesca Mineo per le Edizioni San Paolo. La giornalista Monica Triglia dialogherà con l’autrice. Aldo Cazzullo è autore della Prefazione del volume.

Il libro
Diario di viaggio, guida autorevole, lettura appassionante interamente a misura di nonni: “Adozione. Una famiglia che nasce” (ed. San Paolo) è il nuovo libro di Francesca Mineo, giornalista e mamma adottiva che ha costruito un prezioso manuale ricco di consigli pratici, dal “prima” al “dopo” l’adozione.
I nonni hanno un grande ruolo di sostegno dei figli nella scelta adottiva e possono ben comprendere che la generatività di una famiglia si può esprimere (e riscrivere) attraverso l’accoglienza.
Il libro si muove sul filo “cronologico” di questa esperienza (dall’annuncio dell’adozione fino al trovarsi al parchetto con questo nipote speciale, oggetto della curiosità di tanti estranei: si veda l’esilarante “stupidario” nel capitolo conclusivo) e aiuta i nonni a gestire il proprio bagaglio emotivo e di domande, a costruire con il piede giusto la relazione.
«Questo libro ha il merito di camminare in una terra incognita, di affrontare un argomento rimosso o liquidato con un sorriso, come se non fosse cruciale. Personalmente invece ritengo che la questione dei nonni sia molto importante nella nostra società, in particolare in un Paese come l’Italia, che fa troppi pochi figli, e in cui adottare è particolarmente complicato».
(dalla prefazione di Aldo Cazzullo)

Francesca Mineo, Adozione. Una famiglia che nasce
Edizioni San Paolo 2018, pp. 128, 12 euro

Francesca Mineo, giornalista, si occupa di strategie di comunicazione per organizzazioni del terzo settore, tra cui alcuni enti per le adozioni internazionali. Ha curato collane editoriali e pubblicazioni sui temi della famiglia, dell’adozione e dell’inclusione sociale di minori in situazioni di fragilità. Ha scritto I 189 giorni di Laura (Ancora, 2009). È mamma di un bambino originario della Cina. Ha avuto nonni fantastici, che ancora oggi, in qualche modo, ispirano la sua vita.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi