Prosegue il ciclo di conferenze presso il centro culturale dei Padri Domenicani

Spesso poesia e spiritualità, scrittura sacra e letteratura, pensiero poetante e teologia discendono da una profonda radice comune. Spesso il dettato poetico si trova al centro di tutte quelle tensioni all’alterità che provengono dall’ambito del religioso.

“Letteratura e spiritualità” è il tema del nuovo ciclo di conferenze proposto dal centro culturale “Alle Grazie” dei Padri Domenicani, con la consulenza e la collaborazione del Coordinamento regionale dei Centri culturali cattolici. Gli incontri proseguono presso la Sagrestia del Bramante nella basilica Santa Maria delle Grazie di Milano (ingresso da via Caradosso, 1).

Giovedì 8 marzo, alle 21, si terrà il secondo appuntamento su “La spiritualità e la letteratura. La malattia dell’infinito: tracce spirituali nell’evento letterario” con Matteo Munaretto dell’Università di Pavia. Nei giovedì successivi, sempre alle 21, sono in programma altre due conferenze. Su “Ricerca di Dio tra perdita e ritrovamento: la poesia di Carlo Betocchi” il 15 marzo interverrà padre Gianni Festa della Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna con sede a Bologna; infine su “L’inquietudine religiosa nella poesia di Eugenio Montale” ci sarà il 29 marzo una relazione di Francesca D’Alessandro dell’Università Cattolica di Milano.

Info: tel. 02.46761100; centro@grazieop.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi