Giorno aneucaristico O Signore Gesù Cristo, principio e termine ultimo del nostro amore, che dalla pianta dei piedi fino alla cima del capo ti sommergesti nel mare dei patimenti, ti prego, per le larghe e profondissime piaghe, che mi voglia insegnare ad operare perfettamente con vera carità nella legge e nei precetti tuoi. Gesù celeste medico, mentre si levava in alto la croce, eri tutto un cumulo di dolori. Nondimeno ti scordasti di tanta pena, e porgesti pietosamente preghiere al Padre per i nemici tuoi, dicendo:"Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno”. Per questa smisurata carità e misericordia concedimi di ricordarmi della tua amatissima passione, affinché essa mi giovi per una piena remissione di tutti i miei peccati. O Gesù, specchio di chiarezza, ti chiedo per la profondità della misericordia che adoperasti verso il ladrone quando gli dicesti: ”Oggi sarai meco in paradiso”, che tu voglia, pietoso Gesù, adoperarla sopra di me al punto della mia morte. Amen. O dolcissimo Signore Gesù Cristo, abbi misericordia di me peccatore. (S.Brigida, Orazioni) Preghiamo Hanno forato le mie mani e i miei piedi, posso contare tutte le mie ossa. Si dividono le mie vesti, sul mio vestito gettano la sorte. Ma tu, Signore mia forza, accorri in mio aiuto. dal Salmo 21(22)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi