Sabato, 1 Gennaio 2011 Ottava del Natale nella circoncisione del Signore Giornata Mondiale della Pace Nm 6,22-27; Sal 66 (67); Fil 2,5-11; Lc 2,18-21 «Ti benedica il Signore e ti custodisca… Il Signore rivolga a te il suo volto e ti conceda pace». (Nm 6, 24.26) Nella benedizione Dio ci mostra il suo volto benevolo. È il Dio materno che si china amorevolmente proprio su di noi. L’esperienza della benedizione è collegata all’esperienza del bambino, che guarda il viso benevolo e amorevole della madre che si china sulla culla e la sua vita riesce soltanto se fa regolarmente l’esperienza di questa dedizione amorevole della madre. Possiamo dire la stessa cosa della benedizione. La nostra vita riesce se possiamo regolarmente fare quest’esperienza: Dio ci mostra il suo volto benevolo. Siamo tenuti in considerazione. Siamo presi sul serio. Siamo amati. Nella benedizione incontriamo il Dio materno. È rassicurante iniziare il nuovo anno nella consapevolezza che Dio ci ama davvero con una cura particolare, attento ai nostri bisogni più profondi, proprio perché “è un Dio della misericordia e della pace, che sa riconoscere le nostre fragilità e sa rigenerare con la sua grazia le mie forze” (C. M. Martini – Lettera a S. Carlo 1984). Preghiamo Dio abbia pietà di noi e ci benedica, su di noi faccia splendere il suo volto; perché si conosca sulla terra la tua via, la tua salvezza fra tutte le genti. (dal Sal 66) [da: La Parola ogni giorno – Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste – Santità evangelica – Avvento e Natale 2010 – Centro Ambrosiano]

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi