Settimana autentica  DOMENICA DELLE PALME Gv 12,12-16; Is 52,13-53,12; Sal 87(88); Eb 12,1b-3; Gv 11,55-12,11 La grande folla prese dei rami di palme e uscì incontro a Gesù gridando: ”Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d’Israele!” A Betania, Maria prese trecento grammi di profumo di nardo, assai prezioso, ne cosparse i piedi di Gesù.(Gv.12,13.3a) In questa domenica si rivive il trionfo di Gesù accolto a Gerusalemme da una folla osannante che lo riconosce il re d’Israele. E si ricorda anche l’episodio di Betania in cui Gesù, seduto a tavola con il risuscitato Lazzaro, riceve l’omaggio di Maria che gli profuma i piedi. Scena familiare e riposante, ma in cui risuona l’eco di una sepoltura, quella di Gesù; dove si presenta il discepolo Giuda come traditore e ladro; dove ci sono i capi del popolo che tramano contro il Signore e contro Lazzaro. Episodi completamente diversi, ma il protagonista è sempre lo stesso, Gesù. L’acclamato re d’Israele è anche quello che verrà venduto, tradito e ucciso. Così va il mondo degli uomini, i loro giudizi sono volubili e transitori. Imitiamo Gesù che ha cercato solo la volontà di Dio e il suo beneplacito, anche se crocifiggente. Dopo avremo anche noi la gloria che non passerà più. Preghiamo Benedetto colui che viene nel nome del Signore. Ordinate il corteo con rami frondosi fino ai lati dell’altare. Sei tu il mio Dio e ti rendo grazie sei il mio Dio e ti esalto. Dona, Signore, la tua salvezza. dal Salmo 117(118). Impegno settimanale Nella Settimana Autentica desidero una vera riconciliazione con il Padre e con i fratelli.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi