Una ricerca ecumenica al centro della 55ma Sessione di formazione del Sae, in programma ad Assisi sul tema «So essere nell'abbondanza, so essere nell’indigenza (Fil 4,12)»

Spighe-di-grano

Dal 29 luglio al 4 agosto alla Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli (Assisi) si svolgerà la 55ª Sessione di formazione ecumenica del Segretariato Attività Ecumeniche (Sae), associazione di laiche e laici per l’ecumenismo e il dialogo a partire dal dialogo ebraico-cristiano. L’appuntamento di studio, riflessione e condivisione, che riunisce cristiane e cristiani di diversa confessione e alcuni e alcune presenze ebraiche, inaugura quest’anno un nuovo ciclo intitolato «Le Chiese di fronte alla ricchezza, alla povertà e ai beni della terra. Una ricerca ecumenica», introdotto dall’affermazione di Paolo contenuta nella lettera ai Filippesi: «So essere nell’indigenza, so essere nell’abbondanza» (Fil 4,12). In questo primo anno l’accento sarà posto in particolare sulla ricchezza, l’anno prossimo sulla povertà, mentre il tema dei beni della terra costituirà il filo rosso del biennio.

La riflessione sull’economia, una realtà con cui il mondo e le religioni hanno sempre dovuto confrontarsi, oggi è ancora più urgente per l’evoluzione che essa ha subito e le nuove situazioni di sperequazione non solo tra Nord e Sud del mondo, ma anche all’interno dello stesso Nord. Abituate a confrontarsi sui grandi temi della giustizia, della pace e della salvaguardia del creato, le Chiese e le religioni oggi devono affrontare, anche rispetto alla loro vita interna, pure argomenti di ordine economico-finanziario. La sessione lo farà in un modo inedito: da un lato dedicando una tavola rotonda in chiave ecumenica al finanziamento delle Chiese; dall’altro affrontando pubblicamente ed ecumenicamente stereotipi come quelli relativi alla presenza ebraica nel mondo economico-finanziario o alla “teologia della ricchezza” presente in determinate correnti protestanti. E ancora, ascoltando una voce ortodossa sul tema delle disuguaglianze sociali presenti nei Paesi post-comunisti.

A causa degli attuali processi di globalizzazione, le sperequazioni sociali ormai di casa ovunque, Italia compresa. È in questo contesto che alle Chiese è chiesto di annunciare l’evangelo. Ciò richiede loro di svolgere riflessioni in parte inedite e certamente coraggiose. L’economia e la finanza riguardano tutti; per questo motivo nel corso della sessione sarà organizzata, in collaborazione con il Comune, una mattinata ad Assisi aperta alla cittadinanza. Questi temi saranno affrontati all’interno delle giornate tipo della sessione, intessute di liturgie, alcune ospitate nei luoghi francescani, riflessioni bibliche, vivaci laboratori, momenti di svago, con attenzione alle voci femminili e ai giovani, in quel clima di empatia, collaborazione e amicizia che contraddistingue l’ecumenismo vissuto.  Secondo una consolidata prassi dell’associazione, sono previste attività specifiche per i bambini e i ragazzi.

Tra le relatrici e i relatori ci sono docenti – Enzo Pace (Università di Padova), Rony Hamai (Università Cattolica di Milano), Hans Gutierrez Salazar (Istituto avventista di cultura biblica di Firenze), Leonardo Becchetti (Università di Roma Tor Vergata), Romina Vergari (Università di Firenze),  Sarah Kaminski (Università di Torino), Simone Morandini (Istituto studi ecumenici di Venezia) – ed esponenti delle Chiese: monsignor Erio Castellucci, Giovanni Cereti, Paolo Cortellessa (Chiesa cattolica), Paolo Ricca, Letizia Tomassone, Pawel Gajewski, Bruno Bellion (Chiesa valdese), Ionut Radu (Chiesa ortodossa romena), Leonid Sevastianov (Patriarcato di Mosca).

Condurranno i laboratori, tra gli altri, i teologi cattolici Brunetto Salvarani e Claudio Monge; la pastora valdese Ilenya Goss, la pastora battista Lidia Maggi, il pastore metodista Peter Ciaccio, il prete ortodosso romeno Traian Valdman, il prete ortodosso del Patriarcato ecumenico Vladimir Laiba, il rabbino Beniamino Goldstein, lo psichiatra ebreo Sandro Ventura, la consigliera di amministrazione di Banca Etica Nicoletta Dentico.

Info e iscrizioni: sessione.estiva@saenotizie.it; tel. 373.5100524 (ore 12-14; 19-21)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi