Perché il caso Navalny ci riguarda?

Perché il caso Navalny ci riguarda?

Il caso Navalny sta scuotendo la politica italiana ed è bufera. Mons. Marino Mosconi (Cancelliere arcivescovile): «Il mondo è davvero una realtà coesa: ciò che accade al vicino è come se accadesse in casa nostra»

Milano
Dalla teologia una risposta alla sete di verità dell’umanità

Dalla teologia una risposta alla sete di verità dell’umanità

Testimoniare la fede in un contesto pluralistico: questo il tema del convegno annuale della Facoltà teologica, concluso dall’Arcivescovo:  «Nel confronto con le domande del nostro tempo chiediamoci quale speranza c’è per gli uomini che vivono sulla terra»

di Annamaria BRACCINI

Il ruolo della DC, per 50 anni al centro della vita politica italiana

Il ruolo della DC, per 50 anni al centro della vita politica italiana

A trent’anni dalla sua scomparsa, il libro «Storia della Democrazia Cristiana 1943-1993"» (Il Mulino) ripercorre la vicenda del partito perno della democrazia italiana. Interviste a Mariapia Garavaglia, già parlamentare Dc e ministro della Sanità, e Marta Margotti, docente di Storia contemporanea, Università degli studi di Torino

Intervista
Politi: «Navalny sarà più scomodo da morto che da vivo»

Politi: «Navalny sarà più scomodo da morto che da vivo»

Il direttore della Nato Defence College Foundation: «La sua morte complica la rappresentabilità del governo Putin non solo nei confronti dell’opinione pubblica mondiale e dei vari governi, ma anche rispetto a eventuali trattative per trovare una soluzione al conflitto con l’Ucraina»

di Amerigo VECCHIARELLI Agensir

Politica
Democrazia cristiana, una storia da rileggere

Democrazia cristiana, una storia da rileggere

Parla lo storico Guido Formigoni, uno degli autori del volume che ripercorre la vicenda dello Scudocrociato, al centro di un incontro il 19 febbraio all’Ambrosianeum a Milano

di Pino NARDI

«Accordo Albania-Italia? Un’occasione persa per la riflessione»

«Accordo Albania-Italia? Un’occasione persa per la riflessione»

Suscita perplessità l'accordo per la costruzione di campi d'accoglienza per i profughi. Secondo il presidente Cei per le migrazioni, mons. Perego, sono "milioni in fumo" che dicono dell'incapacità dell'Italia di costruire un sistema di accoglienza. Ne parliamo con don Alberto Vitali

Milano
La Dc in Italia, oltre la demonizzazione e il rimpianto

La Dc in Italia, oltre la demonizzazione e il rimpianto

Lunedì 19 febbraio all’Ambrosianeum presentazione del libro di Guido Formigoni, Paolo Pombeni e Giorgio Vecchio sulla storia della Democrazia cristiana, con l’intervento di esponenti politici protagonisti nella vita del partito

Borsa: «Europee, ognuno sia consapevole del valore del voto e della posta in gioco»

Borsa: «Europee, ognuno sia consapevole del valore del voto e della posta in gioco»

Un quadro internazionale molto complesso, in un anno particolare in cui metà degli abitanti del mondo andranno alle urne: il mese prossimo in Russia, a giugno in Europa, a novembre in Usa. Ne parliamo con Gianni Borsa, corrispondente Sir da Strasburgo e Bruxelles

Milano
La Pira, la realtà alla luce della Scrittura

La Pira, la realtà alla luce della Scrittura

Visione e profezia del politico e pensatore al centro di un affollato dibattito a Palazzo Marino, che ha preso spunto dal volume recentemente edito da In dialogo

di Annamaria BRACCINI

Milano
Geopolitica delle frontiere, seminario in Bicocca

Geopolitica delle frontiere, seminario in Bicocca

Proposto dal Centro “C. M. Martini”, sarà tenuto nell'ateneo dal professor Manlio Graziano dal 19 al 23 febbraio

Vitali: «Africa e piano Mattei: speriamo sia la volta buona»

Vitali: «Africa e piano Mattei: speriamo sia la volta buona»

È in corso a Roma la conferenza Italia-Africa con Giorgia Meloni, Sergio Mattarella e tutti i leader africani. Sullo sfondo un progetto che sulla carta dovrebbe impegnare l'Italia per 4 miliardi con risorse da investire in 5-7 anni nel continente africano. L'approccio però dovrebbe essere globale. Ne parliamo con don Alberto Vitali (Pastorale dei migranti)

Forum a Davos, la forbice si allarga e l’iniquità mina l’ordine mondiale

Forum a Davos, la forbice si allarga e l’iniquità mina l’ordine mondiale

Aperto in Svizzera l'World economic Forum. Presenti 60 capi di Stato e 2.800 leader economici per "ricostruire la fiducia". Cresce la diseguaglianza tra nord e sud del mondo, tra ricchi e poveri. Mons. Davanzo: «Usciremo mai da questo stato di disparità spudorata e vergognosa?»

Tasse e ricchezze: si può pensare a un sistema fiscale più equo?

Tasse e ricchezze: si può pensare a un sistema fiscale più equo?

Secondo il report annuale di Oxfam, l'1% della popolazione più ricca detiene il 59% dei titoli in circolazione. I ricchi sono sempre più ricchi, i poveri sempre più poveri. Chi paga troppe tasse è un ingenuo? Ne parliamo con Paola Pessina (Fondazione Nord Milano)

Politici credibili, formati in modo specifico

Politici credibili, formati in modo specifico

Nel 2024 moltissimi cittadini saranno chiamati a votare ma il caso Pozzolo e le disavventure di alcuni ministri aumentano il pregiudizio su un mestiere che non sembra godere di particolare stima, quello del politico. Ne parliamo con don Sergio Massironi

In libreria
Il pensiero di La Pira, una “bussola” per orientarsi nel nostro tempo

Il pensiero di La Pira, una “bussola” per orientarsi nel nostro tempo

Il volume «Fede, politica e profezia» (In Dialogo) raccoglie i testi del padre costituente e sindaco di Firenze, di cui il 9 gennaio 2024 ricorrono i 120 anni dalla nascita. Con i commenti che li accompagnano tracciano idealmente il suo percorso umano, religioso e politico

Dichiarazione
Ungaro (Fisc): «Contributi per l’editoria, soddisfatti per lo stop alle modifiche dei criteri d’accesso»

Ungaro (Fisc): «Contributi per l’editoria, soddisfatti per lo stop alle modifiche dei criteri d’accesso»

Il presidente della Federazione Italiana Settimanali Cattolici commenta la decisione presa dal Governo nell’ambito della Legge di stabilità

di Agensir

Finanziaria 2024? Poco spazio di manovra e un Parlamento quasi spettatore

Finanziaria 2024? Poco spazio di manovra e un Parlamento quasi spettatore

Due settimane decisive per i conti dell'anno e dell'anno prossimo. Sia politicamente che economicamente è un momento molto concitato tra Finanziaria, Patto di stabilità e Mes. Quali i nodi principali da sciogliere? Ne parliamo con Marco Ferrando, vicedirettore di Avvenire

Salute, il sistema sanitario pubblico esiste ancora?

Salute, il sistema sanitario pubblico esiste ancora?

Medici e infermieri in sciopero contro la manovra del Governo Meloni: gli operatori sanitari non si sentono valorizzati. La loro voce è indice di un disagio profondo e va ascoltata. Don Sergio Massironi: «La salute è un bene di tutti, dobbiamo poter contare sull'accessibilità delle cure»

Lavoro povero, nuova emergenza sociale che spesso colpisce le donne

Lavoro povero, nuova emergenza sociale che spesso colpisce le donne

Sono più di 4 milioni i dipendenti del privato che non guadagnano 12 mila euro lordi l’anno. Non basta il salario minimo per chiudere il gap salariale. Ne parliamo con Stefano Lampertico, direttore del mensile Scarp de' Tenis

Migrazioni: dietrofront dell’Italia o voltafaccia della Germania?

Migrazioni: dietrofront dell’Italia o voltafaccia della Germania?

Bloccato il varo del Patto Ue su migrazione e asilo per gestire la crisi in atto. L'Italia propone che le Ong portino i profughi salvati nei porti dei Paesi della loro bandiera. Stefano Lampertico: «L'Italia non può rimanere a lungo in una posizione di isolamento»

1 2 3 4 13