Il saluto del Commissario straordinario dell’Istituto dei ciechi Rodolfo Maisto

di Rodolfo MASTO
Commissario straordinario dell’Istituto dei Ciechi di Milano

Rodolfo Masto

Quando la comunicazione va al di là della cronaca, per diventare messaggio sociale, il ruolo del cronista assume una valenza straordinaria perché, così come avviene in questa circostanza, interpretando e ampliando il pensiero del cardinale Angelo Scola, il giornalista diviene testimone profetico di valori universali. Ospitare l’Arcivescovo, che ha voluto rinnovare presso l’Istituto dei Ciechi di Milano il tradizionale incontro con i giornalisti in occasione di san Francesco di Sales, ci rende fieri e orgogliosi e diventa per noi una grande opportunità, perché accresce l’attenzione dei mass media sulle attività promosse dalla nostra istituzione. Con grande onore, infatti, il Cardinale offrirà ai giornalisti presenti all’iniziativa l’Aperitivo al Buio, un percorso sensoriale all’interno del quale sarà possibile conoscere le guide di Dialogo nel Buio, che – al di là delle disabilità – cercano di integrarsi a pieno titolo nella società.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi