Segnaliamo alcune iniziative estive diocesane rivolte ai giovani della Diocesi di età compresa tra i 18 e i 30 anni

di don Maurizio Tremolada
Responsabile del Servizio Giovani

estate

È già tempo d’estate: tempo di riposo dal lavoro e dallo studio; tempo prezioso perché consente di riappropriaci di noi stessi, così spesso presi e fagocitati dai numerosissimi impegni quotidiani.

Per un giovane l’estate può essere non soltanto un’opportunità di svago e di divertimento, ma un’occasione per rinsaldare amicizie e crearne di nuove attraverso l’apertura all’altro e il desiderio di conoscere nuovi contesti geografici e culturali, che sono tipici di questa età della vita.
Per questi motivi il Servizio Giovani di Pastorale Giovanile propone ai ragazzi e alle ragazze di età compresa tra i 18 e i 30 anni alcune esperienze estive di preghiera e di solidarietà, che si ripromettono di ravvivare e sostenere la fede nella condivisione fraterna.

Tra le diverse proposte estive diocesane rivestono particolare importanza il Pellegrinaggio in Terra Santa e le esperienze di volontariato in Italia e all’estero, note come Cantieri della solidarietà.

Ai giovani viene inoltre rivolto l’invito a condividere qualche giorno di spiritualità presso il monastero delle Romite ambrosiane situato sul Sacro Monte di Varese.

Ma andiamo con ordine.

Il Pellegrinaggio in Terra Santa (“Ti seguirò, Signore”), organizzato da ODL (Oratori Diocesi Lombarde) in collaborazione con il Servizio Giovani e l’Azione Cattolica ambrosiana, si terrà rispettivamente dal 7 al 14 e dal 21 al 28 agosto.

Vi parteciperanno circa trecento giovani provenienti da diverse Diocesi lombarde (Milano, Brescia, Como, Cremona e Pavia); il programma prevede la visita dei luoghi più significativi della Terra Santa con un’esperienza iniziale nel deserto del Negev, per poi passare dalla Galilea alla Giudea; non mancheranno momenti di preghiera e di riflessione comunitaria, così come occasioni di conoscenza della difficile e sempre precaria coabitazione tra israeliani e palestinesi.

I giovani cammineranno sui sentieri dove Gesù è passato “custodendo tutto nel loro cuore” (cfr. Lc 2,51), per tornare arricchiti di quella grande speranza e di quella forza necessari per dare testimonianza del Vangelo nella quotidianità.

I Cantieri della Solidarietà, organizzati in collaborazione con la Caritas ambrosiana, giungono quest’anno alla diciottesima edizione.

Era il 1997 quando, a partire dalla collaborazione con le popolazioni dei Balcani martoriate dai conflitti, nasceva l’idea di far incontrare i giovani locali con i loro coetanei italiani, organizzando campi di condivisione e di servizio a favore delle persone più fragili: gli sfollati, gli anziani e i minori.

L’esperienza positiva e arricchente per tutti ha portato negli anni successivi ad allargare gli orizzonti della proposta, prima ai Paesi dell’est Europa e progressivamente ad Africa, America Latina, Medio Oriente, Asia e, dallo scorso anno, ad inserire alcune destinazioni italiane, in collaborazione con alcune Caritas diocesane.

I Cantieri si rivelano essere per i giovani uno spazio di approfondimento significativo di alcuni aspetti della globalizzazione e un’occasione di riflessione sui temi della giustizia, del perdono e della riconciliazione per creare percorsi di pace e di servizio agli ultimi.

Anche quest’anno i giovani partecipanti faranno conoscenza diretta delle comunità locali presso le quali svolgeranno il loro servizio, toccando con mano le varie situazioni di disagio e di povertà; potranno inoltre partecipare ad incontri interculturali e interreligiosi e ad attività di animazione con minori, giovani, disabili, anziani …; visitare le famiglie; svolgere attività manuali legate alle comunità locali o ai progetti sostenuti dalle controparti locali. Non mancheranno momenti riservati alla preghiera e alla riflessione che accompagneranno l’esperienza dei giovani e li aiuteranno ad una lettura approfondita dell’esperienza.

È per questo che al rientro dal campo di lavoro ci si incontrerà nuovamente per un momento di verifica e di scambio che potrà essere, per chi lo desidera, anche di orientamento verso altre proposte di impegno nei propri territori di provenienza.

Sono previsti turni da un minimo di dieci giorni a un massimo di quattro settimane nel periodo che va da metà luglio a fine agosto (a seconda delle diverse destinazioni dove si svolgerà il campo).

Il Servizio Giovani seguirà in particolare il Cantiere che si svolgerà ad Agrigento dal 17 al 22 luglio.

Infine, quest’anno verrà organizzata una esperienza di condivisione e di spiritualità presso il monastero delle Romite ambrosiane sul Sacro Monte di Varese (27 luglio – 1 agosto). La proposta, dal titolo “Salì(amo) sul Monte” (Lc 9, 28), è rivolta a quei giovani (ragazzi e ragazze) che desiderano trascorre alcuni giorni di preghiera, di silenzio e di lavoro in puro stile monastico, interrogandosi insieme alla comunità monastica sulla loro fede nel Signore Gesù.

Chi cercasse altre possibilità di svolgere un servizio di volontariato estivo può fare riferimento allo Sportello Orientamento Volontariato della Caritas ambrosiana (www.caritasambrosiana.it/volontariato); senza dimenticare le iniziative estive promosse e organizzate dall’Azione Cattolica e dai vari gruppi giovanili presenti su territorio della nostra Diocesi, anche queste occasioni di formazione e di crescita spirituale e umana.

Invitiamo pertanto i giovani a prendere in seria considerazione la possibilità di dedicare una parte del loro tempo estivo al servizio degli ultimi, affinché l’estate sia non solo un tempo giustamente riservato al riposo e allo svago, ma rechi con sé l’impronta della sequela di Gesù.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi