Saranno conferite nell'ambito dell’inaugurazione dell'Anno Accademico, giovedì 4 dicembre

Don Gino Rigoldi

Il Senato accademico dell’Università degli Studi di Milano ha approvato la proposta di conferimento della laurea magistrale in Comunicazione pubblica e di impresa a don Luigi Ciotti, don Virginio Colmegna e don Gino Rigoldi, «per il loro prolungato e straordinario impegno in favore dei diritti dei più deboli, della costruzione di relazioni sociali più eque e dell’educazione alla legalità costituzionale», spiega l’ateneo.

In prima linea nell’assistenza e nell’accoglienza degli immigrati e dei senzatetto, don Virginio Colmegna, dopo essere stato direttore della Caritas Ambrosiana, nel 2004 ha fondato a Milano la Casa della carità, di cui è tuttora presidente.

Cappellano presso l’Istituto penale per i minori “Cesare Beccaria” don Gino Rigoldi è da sempre dedito alla causa dei giovani in difficoltà e ha fondato nel 1975 l’Onlus “Comunità nuova”.

Impegnato sul fronte della tossicodipendenza e della lotta alle mafie, don Luigi Ciotti è fondatore del Gruppo Abele a Torino nel 1965 e poi, sul piano nazionale, dell’associazione “Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” nel 1995.

I tre sacerdoti, insieme ai molti “preti di strada” che rappresentano quella che con felice espressione è stata definita “l’Italia civile dei Don”, hanno speso la loro vita nell’interesse dei più deboli e della collettività, comunicando e promuovendo, con la loro attività, valori profondi di solidarietà e di aiuto. Le lauree Honoris Causa saranno conferite nell’ambito della cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico, giovedì 4 dicembre.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi