La Festa diocesana delle Genti si svolgerà a Rho il prossimo 15 maggio presso il Santuario della Beata Vergine Addolorata. Sarà preceduta da alcuni incontri di dialogo, approfondimento e spiritualità il 28 aprile a Gorla Minore, il 7 maggio a Saronno e il 14 maggio a Magenta.

Don Alberto Vitali
Responsabile dell’ufficio per la Pastorale dei Migranti

Festa delle genti 2016

La Festa diocesana delle Genti, organizzata dall’Ufficio per la Pastorale dei Migranti si svolgerà a Rho, in zona pastorale IV, il prossimo 15 maggio, giorno di Pentecoste, presso il Santuario della Beata Vergine Addolorata.

Da qualche anno, il Cardinale Angelo Scola desidera celebrare personalmente la Festa delle Genti nel giorno di Pentecoste, perché la Pentecoste è punto d’arrivo di quel cammino che partendo da Babele – quando l’umanità fu divisa in molti popoli dalle molte lingue, incapaci di comprendersi – arriva a Pentecoste, quando i molti popoli tornano a essere un’umanità capace di comprendersi.
Genti di lingua e cultura diversa, ma con fede e, soprattutto, umanità in comune sono i migranti, che vivono insieme a noi in Italia e in Diocesi di Milano, il cui territorio è da sempre crocevia di incontro di uomini e popoli, che sono il cuore e la storia della Chiesa ambrosiana.

La Pastorale dei Migranti opera con i fedeli cattolici provenienti da altri Paesi, per una cura pastorale che favorisca il loro graduale inserimento nella pastorale ordinaria, e con le comunità cristiane locali, affinché si guardi alla migrazione da altre angolature: il migrante come persona con un progetto di vita da realizzare; la migrazione come parte di un più ampio disegno di Dio, di cui noi non vediamo nitidamente i contorni, ma di cui possiamo almeno cogliere la sfumatura profetica; la cattolicità come valore da riscoprire e incarnare.

In questo anno particolare in cui tutta la Chiesa celebra il Giubileo della Misericordia, abbiamo scelto di intitolare la Festa diocesana delle Genti “Genti di Misericordia. Artigiani di pace e giustizia”, per sottolineare l’universalità di questo dono di grazia, fonte del costante lavorio necessario per accogliersi gli uni gli altri e costruire la pace.

La festa – con la S. Messa delle ore 10.00 presieduta dall’Arcivescovo, Card. Angelo Scola – sarà il 15 maggio, ma sarà preceduta da alcuni incontri di dialogo, approfondimento e spiritualità, come dettagliato nella locandina, il 28 aprile a Gorla Minore, il 7 maggio a Saronno e il 14 maggio a Magenta.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi