L'incontro si terrà sabato 17 maggio, dalle ore 9.15 alle ore 12.30, a MIlano presso la Curia Arcivescovile.

Spesso, l’uso comune, fornisce al vocabolo “consolazione” dei connotati di illusorietà e di irrealtà svuotandolo del suo alto significato valoriale.

Questo Convegno intende proporre a tutti coloro che accostano le diverse fragilità esistenziali la riscoperta del consolare, che sant’Ambrogio definiva “un arte”, come un atteggiamento di squisita sensibilità cristiana e umana.

Consolare significa incoraggiare e offrire conforto a chi, come ha più volte ricordato papa Francesco, vive nelle “periferie esistenziali” lo smarrimento, la solitudine e lo sconforto dovuto a sofferenze fisiche, psichiche, spirituali e sociali.

Ma, per essere uomini e donne di consolazione, dobbiamo per primi averla sperimentata. E colui che ce ne fa dono è Dio che misteriosamente ci consola e ci invia a essere consolatori nel suo nome.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi