Milano, 24 gennaio 2006

Il prossimo 28 gennaio a partire dalle ore 10, presso il circolo della Stampa, corso Venezia 16 – Milano, il Cardinale Dionigi Tettamanzi incontrerà i giornalisti per un confronto e un dialogo con loro.

Lo scopo dell’incontro è quello di volere riaffermare che una vera comunicazione ha bisogno dell’intelligenza, della creatività e della disponibilità a servire la verità da parte dei giornalisti. Prima ancora che nei “mezzi di comunicazione”, crediamo nelle persone che comunicano le quali, come sottolinea l’Arcivescovo, “non offrono semplicemente una penna: offrono la loro intelligenza, mettono a disposizione i propri pensieri, le proprie emozioni, il proprio modo di vedere e di interpretare la realtà”.

È una sensazione diffusa che oggi l’esercizio della professione giornalistica si sia fatta più difficile. Il “sistema” della comunicazione quando impone schemi e modelli troppo rigidi rischia di domandare una adesione asservita e di essere, nei fatti, meno disponibile a lasciare spazio all’esercizio di una intelligenza propositiva. Allo stesso tempo l’esigenza del “tutto e subito” inevitabilmente si ripercuote in un “fare” troppo ansioso.

Il titolo dell’incontro è: “La notizia, l’uomo, il testimone. Giornalisti con un nome, una storia, alcune convinzioni, non poche domande”.

L’incontro si svolgerà in forma di dialogo: quattro giornalisti, scelti in ragione delle loro specifiche competenze e della loro esperienza, porteranno la propria testimonianza e formuleranno alcune domande al Cardinale. L’Arcivescovo risponderà singolarmente a ciascuno.

I quattro giornalisti sono: Gianfranco Fabi Vicedirettore “Il Sole 24 Ore”, Tiziana Ferrario TG1 Rai, Riccardo Bonacina Direttore editoriale “Vita”, Roberta Filippini Agenzia Ansa. Modererà il dibattito Alesando Zaccuri conduttore de “Il grande Talk” di Sat 2000.

Allo scopo di alimentare il significato dell’incontro viene anche allestita una piccola mostra che presenta alcuni grandi testimoni del giornalismo; figure esemplari che nell’esercizio della loro professione hanno dato prova di grande coerenza pagando di persona il loro amore per i grandi valori della verità, della libertà, della giustizia, della pace.
L’iniziativa è visibile sul portale della Diocesi www.chiesadimilano.it

don Gianni Zappa
Responsabile Ufficio Com. Sociali

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi