Milano, 21 aprile ’04

Lunedì 26 aprile alle ore 17.30 sarà accolta solennemente nel Duomo di Milano l’urna con le reliquie di S. Agostino proveniente dalla chiesa di S. Pietro in Ciel d’Oro di Pavia.
Le reliquie saranno collocate sull’altare di San Giovanni Bono accanto ad una insigne reliquia di S. Ambrogio. Vi rimarranno fino a domenica 30 maggio, solennità di Pentecoste.
L’idea di esporre congiuntamente in Duomo le reliquie di Ambrogio e Agostino si lega direttamente a quella che ha portato il Museo Diocesano ad organizzare la Mostra “387 d.c. Ambrogio e Agostino le sorgenti dell’Europa”, aperta fino al 2 maggio.
Agostino e Ambrogio sono indubbiamente due grandi Padri dell’Europa cristiana, radici vive che ne hanno indirizzato il percorso di crescita religiosa e culturale. Ma essi possono anche essere qualificati sorgenti dell’anima cristiana della nostra Diocesi e della nostra città.
L’evento dunque, nella sua primaria valenza spirituale e religiosa, intende riportare in primo piano la necessità della riscoperta delle radici cristiane della città .
L’incontro delle reliquie di Agostino e Ambrogio in Duomo, il suo significato per la nostra Chiesa e la nostra città, le diverse celebrazioni che accompagneranno la loro presenza, sanno presentati in una

CONFERENZA STAMPA
CHE SI TERRÀ VENERDÌ 23 APRILE P.V. ALLE ORE 11.30

presso il Museo Diocesano (C.so Porta Ticinese, 95 – Milano).
Alla conferenza stampa interverranno:
·Mons. Luigi Crivelli
·Mons. Luigi Manganini
·Prof. Giorgio Rumi
·Dott. Massimiliano Finazzer Flory

PER INFORMAZIONI:
·Ufficio per le Comunicazioni Sociali Diocesi di Milano, tel. 02 8556.240, e-mail: com_soc@diocesi.milano.it
·Museo Diocesano, Ufficio stampa Chiara & Associati, tel. 02 67072795/335 8170358 e-mail: luca.siani@chiara-associati.it

don Gianni Zappa
Responsabile Ufficio Com. Sociali

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi