Interamente restaurato e triplicato nei suo spazi, l'Archivio che racconta la storia dela Cattedrale e di Milano è stato inaugurato alla presenza del ministro Franceschini e delle autorità. D'ora in poi accesso gratuito e mostre temporanee

Archivio Duomo

La Veneranda Fabbrica celebra un grande evento: l’inaugurazione del restauro del suo Archivio, diario di Milano giorno per giorno dal 1387.

L’iniziativa si è svolta questa mattina alla presenza del Presidente della Veneranda Fabbrica Mons. Gianantonio Borgonovo, del Ministro dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, del Prefetto di Milano Alessandro Marangoni, del Sindaco Giuliano Pisapia, dell’Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia Cristina Cappellini e delle autorità nazionali e locali.

Sono inoltre stati invitati i candidati sindaci di Milano, perché il Duomo rappresenta tutto il popolo milanese e ha una tale importanza da necessitare dell’aiuto di chi avrà il compito di guidare la città nei prossimi cinque anni.

Un nuovo capitolo per raccontare il Duomo di Milano come il più bel quadro della città. Infatti, questo straordinario capolavoro della laboriosità meneghina ed europea non è il frutto di un solo artista: di generazione in generazione, sono state le pennellate del popolo milanese a susseguirsi per disegnare il profilo della Cattedrale, dando un volto a questo formidabile scrigno di fede e di arte. Queste pennellate sono le emozioni, le paure, le gioie e le tensioni che appartengono all’uomo di ogni tempo e che sono elementi insostituibili di quel grande quadro di marmo che è il Duomo.

Oggi, questa antica e sempre nuova storia rivive all’interno dell’Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo, diario della città giorno per giorno dal 1387 che, dopo un importante intervento di restauro, si appresta a spalancare nuovamente le proprie porte, triplicato nei suoi spazi per garantire una fruibilità sempre maggiore a quanti, studiosi e cittadini, desiderano ripercorrere i passi del cammino di Milano attraverso i secoli. È qui, infatti, che si conservano i documenti più preziosi dell’identità della città, è qui che si intreccia la grande storia con la vita quotidiana di ogni milanese che ha popolato le vie del territorio.

Riconsegnare l’Archivio della Veneranda Fabbrica alla città significa restituire a Milano questi valori per difendere noi stessi, rispondendo a quanti oggi vorrebbero distruggere le nostre radici e la nostra identità.

Questo lavoro di restauro è il più importante intervento di valorizzazione dell’Archivio mai realizzato dalla Veneranda Fabbrica.

La mostra di documenti allestita presso i locali rinnovati sarà visitabile dal pubblico fino al 24 giugno 2016 dalle ore 10.00 alle ore 18.00, dal lunedì al venerdì, con ingresso libero all’Archivio da Piazza del Duomo, 20.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi