A Milano un convegno, workshop e visite guidate per conoscere meglio il patrimonio artistico lombardo e la realtà di chi opera nel campo del restauro dei monumenti

di Cristina CONTI

restauri

Lombardia terra dei cantieri dell’arte. In regione sono oltre 600 le imprese che lavorano nel campo del restauro delle belle arti, dai monumenti alle costruzioni antiche. E il capoluogo lombardo, con 149 imprese, è quarto in Italia dopo Roma, Firenze e Torino. Questi i dati che emergono da un’indagine della Camera di Commercio di Milano relativa al secondo trimestre 2012.

Bene anche Brescia con 100 imprese attive (il 16,2%, sesta in Italia dopo Bologna), Bergamo con 97 (15,7% e settima nella graduatoria nazionale) e Varese con 57 (9,2%). Prime per crescita sono invece Pavia, che ha registrato un aumento del 10,3 % rispetto allo scorso anno, Brescia con un incremento del 3,1 e Bergamo (+1%).

Proprio per riflettere su questo tema, fino all’1 ottobre si terrà a Milano il convegno di Assimpredil dedicato alle “fabbriche” del ’600 e del ’700 nelle aree di Milano, Lodi, Monza e Brianza. «I cantieri dell’arte sono un percorso aperto ai cittadini per riscoprire e valorizzare il nostro patrimonio storico e artistico – spiega Claudio De Alberti, presidente Assimpredil Ance e membro di Giunta della Camera di Commercio di Milano -. Si tratta infatti di opere che abbiamo potuto riscoprire nella loro originale bellezza e significato grazie al lavoro delle imprese impegnate nella complessa opera di restauro in Italia, tra le più importanti a livello internazionale».

Un’occasione unica per conoscere meglio la storia del proprio territorio, apprezzarne le peculiarità e ampliare i propri orizzonti culturali. Questa edizione del convegno si concentra sui cantieri di restauro tra ’600 e ’700, ripercorrendo il graduale sviluppo urbano racchiuso nella cinta muraria di Carlo V, con le fabbriche e le opere idrauliche già avviate in epoche precedenti. Lo stesso percorso che ha caratterizzato l’evoluzione del territorio brianzolo e lodigiano, che troveranno uno specifico spazio di approfondimento all’interno dell’iniziativa. E fino all’1 ottobre ci saranno workshop e visite guidate ai cantieri di restauro di monumenti e architetture di Milano, Lodi, Monza e Brianza aperti a tutti i cittadini interessati.

Info: tel. 028812951; www.milanocantieridellarte.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi