A Tremenico nuova tappa del Festival della musica e della cultura tradizionale e antica

campanari

È un’intera giornata dedicata alla Valvarrone – una delle valli più belle, ma anche meno conosciute del territorio di Lecco – la prossima tappa del progetto “Voces”, festival di musica tradizionale e antica promosso da Sviluppo Non Profit e da Res Musica, realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo, della Provincia di Lecco e di numerose istituzioni territoriali.

Sabato 4 agosto il paese di Tremenico ospiterà una coinvolgente sequenza di appuntamenti che condurranno il pubblico a scoprire alcuni “tesori nascosti” della Valle, appartenenti a diverse tipologie: monumenti storici, reperti della civiltà contadina, eredità della cultura immateriale, canti sacri, abilità tradizionali.

Si comincia alle 10.30 sul sagrato della chiesa di Sant’Agata con Gioco di festa: campane, campanelle, campanari. Con l’ausilio di videoproiezioni e di esempi dal vivo, i maestri della Federazione Campanari Bergamaschi conducono il pubblico alla scoperta dell’arte delle campane, sia con il suono a corda sia con il suono a tastiera. Oltre alle spiegazioni si potrà ascoltare la spettacolare esecuzione dal vivo di musiche tradizionali per tre, cinque, otto e dieci campane. Il repertorio per otto e dieci campane viene eseguito su campanine di vetro, risuonatori di fattura artigianale su cui si propongono marce, scòtish, valzer e mazurke, musiche da ballo che la Chiesa ha sempre accettato in quanto facenti parte del patrimonio delle comunità. I brani per cinque campane vengono eseguiti direttamente dalla cella campanaria a tastiera, come nei giorni di festa religiosa.

La giornata proseguirà alle 11.30 con una visita guidata all’antico borgo rurale di Fenile, uno dei meglio conservati del territorio, dove sarà offerto un rinfresco. La visita è a cura dell’associazione Amici dell’Ecomuseo della Valvarrone.

Dopo la pausa pranzo, l’appuntamento è nella chiesa di S. Agata alle 16: qui saranno celebrati solennemente in latino i Vespri ambrosiani della Beata Vergine con le antiche melodie tramandate oralmente di generazione in generazione. I canti saranno eseguiti dal Coro di San Giorgio di Dorio, una delle pochissime cantorie, forse unica nel territorio ambrosiana, a praticare per tradizione ininterrotta il repertorio liturgico “popolare”, del quale i Vespri della Beata Vergine sono un esempio significativo. Al termine visita guidata alla chiesa e allo stupendo organo Prestinari, a cura di Cristina Pedretti e degli Amici dell’Ecomuseo della Valvarrone.

Chi desidera partecipare può approfittare del bus navetta in partenza alle 9 dalla Stazione di Lecco (P.za Lega Lombarda), al prezzo convenzionato di euro 5 andata e ritorno (prenotazione obbligatoria entro il 2 agosto: tel. 349.6375703 – resmusica@alice.it).

Info: tel. 0341.493471 – 349.6375703 – resmusica@alice.ithttp://voces.artemusicfestival.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi