Al Centro San Fedele la proiezione e un incontro con la partecipazione di don Gianluca Bernardini, del teologo Paolo Curtaz, del critico Maurizio Turrioni e del regista Guido Chiesa

Io sono con te

Martedì 19 aprile, alle 17, presso l’Auditorium San Fedele (via Hoepli 3b, Milano), è in programma la proiezione del film Io sono con te di Guido Chiesa, con Nadia Khlifi e Rabeb Srairi, soggetto e sceneggiatura di Nicoletta Micheli. Per l’occasione si svolgerà un incontro sul tema “Storia di Maria, la ragazza che ha cambiato il mondo”, con la partecipazione di don Gianluca Bernardini (dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Milano), Paolo Curtaz, scrittore e teologo, e Maurizio Turrioni, critico cinematografico di Famiglia Cristiana. Sarà presente il regista Guido Chiesa. L’evento è realizzato in collaborazione con Periodici San Paolo in occasione dell’uscita della collana di dvd “Lights. La luce della fede nelle luci del grande cinema” allegata a Famiglia Cristiana. Io sono con te è proprio la prima uscita.
All’arrivo nelle sale, mesi fa, il film (che restituisce a Maria la centralità del suo ruolo nella vita di Gesù) ha registrato un grande successo di pubblico alle proiezioni organizzate da Centri Studi e comunità parrocchiali. La pellicola conquista per l’originale punto di vista sulla vicenda di Maria e di suo figlio Gesù. «Una Vergine diversa dall’iconografia classica, eppure speciale nel farsi strumento di Dio», scrive Maurizio Turrioni su Famiglia Cristiana. Guido Chiesa, 51 anni, regista di film come Il caso Martello, Lavorare con lentezza e Il partigiano Johnny, spiega: «Nulla contro la tradizione, la mia però è una fede di ritorno che ha bisogno anche della ragione».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi