È la quinta edizione. Concerti di inaugurazione a Torino il 3 settembre e a Milano il 4 settembre alla Scala

Logo MiTo 2011

La quinta edizione del Festival MiTo SettembreMusica si inaugura a Milano domenica 4 settembre (dopo l’inaugurazione di Torino il 3 settembre) con un grande concerto al Teatro alla Scala, che vede protagonisti la Filarmonica della Scala e Daniel Barenboim nella duplice veste di direttore e pianista. In programma, la Sinfonia dall’opera Semiramide di Gioachino Rossini, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 26 in re maggiore K. 537 Incoronazione di Wolfgang Amadeus Mozart e la Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55 Eroica di Ludwig van Beethoven.
Attorno al concerto di apertura, MiTo propone quest’anno un ampio progetto Educational: per la prima volta, il Festival riserva esclusivamente ai giovani fino a 26 anni l’opportunità di assistere alle prove del concerto, il 4 settembre alle 11 al Teatro alla Scala, mettendo a disposizione biglietti per tutti i settori al prezzo simbolico di 3 euro. Un’occasione unica per vedere al lavoro il grande maestro, da sempre impegnato nella divulgazione della cultura musicale. Il giorno precedente, sabato 3 settembre alle ore 18, il pubblico avrà la possibilità di conoscere il maestro e di conversare con lui, in occasione dell’incontro “Impariamo ad ascoltare” nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano, a ingresso gratuito. Incontro e concerto serale di inaugurazione potranno essere seguiti anche in live streaming sul sito www.mitosettembremusica.it
Ampio spazio nel cartellone sarà riservato alla ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia, celebrati dal Festival con un vasto progetto di concerti, dalla musica popolare a quella contemporanea. Con la London Sinfonietta, il 5 settembre al Teatro Dal Verme, partirà un ciclo di tre appuntamenti che vede protagonisti 13 compositori italiani e stranieri, cui il Festival MiTo ha commissionato altrettante composizioni ispirate all’Italia. Il programma del concerto prevede l’esecuzione in prima assoluta dei brani di Louis Andriessen, Harrison Birtwistle, Matteo Franceschini e Fabio Vacchi.
Il Festival proseguirà poi fino al 22 settembre con una vasta offerta di musica classica, jazz, pop, rock ed etnica. Anche quest’anno MiTo porrà grande attenzione alla diffusione della musica nei luoghi più diversi, con 69 sedi distribuite su tutto il territorio milanese, dal centro alle periferie, a testimonianza della politica di valorizzazione degli spazi urbani, anche al di fuori delle canoniche sedi da concerto.
Non mancheranno neppure gli appuntamenti tematici, come il ciclo di concerti pianistici interpretati da giovani talenti, dedicati a Franz Liszt nel bicentenario della nascita, che prenderà il via il 5 settembre al Teatro Filodrammatici. Il primo concerto è affidato a Gianluca Cascioli, affermato pianista di fama internazionale, seguito da André Gallo e Chiara Opalio, il 6 e 7 settembre, e da Roberto Cominati, Roberto Giordano e Alberto Nosè il 12, 13 e 14 settembre, grandi vincitori di concorsi internazionali.
Il 6 e 7 settembre al Conservatorio di Milano il grande ritorno dell’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo diretta da Yuri Temirkanov. “Dalla Russia con amore” è il titolo del programma che raccoglie in quattro concerti, due a Milano e due a Torino, i capolavori che Čaikovskij, Rachmaninov, Prokof’ev e Stravinsky hanno scritto ispirandosi all’Italia. Sempre il 7 settembre, al Piccolo Teatro Grassi alle 17, le influenze italiane nella musica degli autori russi risuonano nelle note del pianista Boris Petrushansky e dello Xenia Ensemble.
Il 5 settembre vedrà il ritorno sul palco del Piccolo Teatro Strehler di Ornella Vanoni che, assieme a Peppe Servillo, interpreterà “Le canzoni della mala”. Un doppio percorso musicale inedito, che vedrà protagoniste da un lato le canzoni della mala “inventate” da Giorgio Strehler per la Vanoni stessa, tra cui la celeberrima Ma Mi, dall’altro le canzoni della mala napoletana interpretate da Peppe Servillo. Due lingue a confronto, due mondi che si intrecciano in un percorso parallelo alla scoperta della canzone dialettale e di un’epoca passata sempre attuale.

Info: tel. 02.88464725 / 02.88464748 – www.mitosettembremusica.it  

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi