In programma visite guidate alle chiese di San Lorenzo e della Beata Vergine Assunta. Prevista anche una conferenza in cui sarà ricordato il cardinale Schuster

Il cardinal Schuster

Sarà un mese d’agosto ricco di iniziative culturali per gli abitanti di Barzio e Ballabio.

Si parte domenica 4, alle 16, a Ballabio inferiore, con una visita alla chiesa parrocchiale di San Lorenzo. Federico Oriani, autore del libro Ballabio: storia di una comunità in cammino presentato nel marzo scorso, porterà alla scoperta della chiesa, grandioso edificio neogotico progettato dal celebre intellettuale Giuseppe Bagatti Valsecchi. Nonostante la costruzione risalga ai primi decenni del Novecento, numerosi sono i dipinti seicenteschi e settecenteschi conservati in sacrestia e in casa parrocchiale (eccezionalmente visitabili) che provengono dalle precedenti chiese del paese, documentate dal Duecento e di origine tardo-antica.

Lunedì 5, alle 17.30, a Barzio, invece, al Palazzo Manzoni, terranno una conferenza “Viaggio in Etiopia”, Aldo e Federico Oriani per presentare il viaggio che hanno fatto in Etiopia, Paese caratterizzato da una straordinaria varietà di ambienti naturali e dalla millenaria presenza cristiana che ha prodotto opere di arte sacra di grandissimo interesse per il loro sviluppo parallelo a quelle europee.

Domenica 11, alle 16, Federico Oriani guiderà alla scoperta della chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta di Ballabio superiore, antichissimo edificio che presenta ancor oggi diverse tracce dell’imponente ampliamento che fu operato nel Quattrocento. La continuità del culto dal Duecento a oggi ha arricchito la chiesa di affreschi (in particolare del Cinquecento e dell’Ottocento) e di marmi settecenteschi.

Infine, sabato 24 alle 21, lo stesso Oriani sarà protagonista di una conferenza al Palazzo Manzoni di Barzio dal titolo “10 settembre 1933. Il cardinale Schuster consacra la chiesa di Barzio”. L’evento organizzato in occasione dell’ottantesimo anniversario dell’ultima consacrazione della chiesa parrocchiale di Barzio, vuole ripercorrere i grandiosi lavori condotti nel 1932/1933 per l’ampliamento del tempio e la cerimonia della consacrazione presieduta dal beato Alfredo Ildefonso Schuster.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi